Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Manifesto Net 2.0 – Reloaded (2016)

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

1111.jpgdi Rina Brundu. Non sono nuova alla scrittura di manifesti pseudo-letterari, la mia prima volta fu a fine 2004 e quello che buttavo giù (non via, purtroppo!) era un testo titolato Manifesto Net che nelle sue intenzioni doveva descrivere le nuove dinamiche della scrittura digitale (utilizzata da un ideale movimento artistico-letterario chiamato Movimento Net) che in quel periodo cominciavano ad abbozzarsi con una certa chiarezza. Rileggendo quelle note che poi ho tolto dalla Rete, anche se mi pare siano state pubblicate da una qualche rivista letteraria che dovrei avere in qualche cassetto dimenticato, mi rendo conto che nel merito le mie previsioni erano giuste e si sono realizzate, ma la scrittura era talmente verbosa e intessuta di metafore fiorite discutibili che preferirei mozzarmi un arto piuttosto che riproporre lo scritto in questione sul sito.

Ma in questi giorni in cui – profittando delle vacanze e della maggior tranquillità online – sto sottoponendo Rosebud a una vera e propria restaurazione estetica (a cui seguirà un’altrettanto radicale ridefinizione contenutistica con completa rimozione di decine di datati articoli e commenti), mi sono detta che forse è arrivato il momento di scrivere una versione 2.0 di quel Manifesto Net, una versione “reloaded”, insomma, che ci permetterà di vivere su Rosebud un futuro digitale molto più produttivo intellettualmente.

Certo c’è da considerare che io non sono più quella di allora, che non ho né la stessa naiveté né la stessa pazienza, anche con le metafore ricercate, che i tempi digitali sono altri, e senza dimenticare che 13 anni di quasi ininterrotta attività online, condita anche di tanta “guerriglia”, ha lasciato un segno e logorerebbe un santo.

D’altro canto è indubbio che… I’m done with online chit-chat… ovvero che  io ho chiuso con le chiacchiere online (anche per questo rimuoverò infiniti commenti insieme a tanti articoli di autori che non ci sono più; come è noto Rosebud indica esplicitamente che gli articoli rimangono sul sito per un tempo infinito, ma io ritengo anche che sia opportuno rimuovere gli scritti datati: dobbiamo agli altri la stessa correttezza che chiediamo per noi!). In realtà l’unica ragione per cui mi sono presa il tempo di ristrutturare Rosebud è perché voglio fare di questo un sito particolare, un sito diverso, che risponda a dati requisiti qualitativi e che non sia necessariamente casa di tutti.

Ne deriva che il Manifesto Net 2.0 dovrà essere per forza meno arzigogolato del suo predessore nella forma e molto, molto più chiaro, onesto e franco. Penso anche che una serie di bullet-points potranno esplicitare al meglio ciò che sarà il nuovo Rosebud e la sua mission e che non servirà alcuna esegesi di contorno.

Specificamente. La mission del sito, a partire dalla stagione 2016-2017, sarà quella di diventare un luogo di nicchia dove navigatori molto capaci, a loro piacendo, potranno ritrovarsi a discutere degli argomenti sul tavolo, ma soprattutto a leggere ciò che altri loro colleghi hanno scritto. Meglio ancora la mission dichiarata del sito è quello di diventare un cenacolo letterario e scientifico libero e liberato e svincolato dalle costrizioni mentali (e non solo) che impongono i dogmi, di qualunque natura essi siano. Etc, etc, etc.

Azzo che paroloni! diranno i miei 3 lettori e mezzo (con uno ho avuto di recente un “piccolo” diverbio e la metà di colui è tutto ciò che è rimasto), “ma a questo punto non sarebbero state meglio quelle metafore intarsiate e verbose di cui dicevi?”.

No, temo purtroppo che dovrò proprio parlar fuor di metafora, specie ora quando andrò a esplicitare chi secondo me dovrebbe frequentare il sito e  chi no, perché questo è un elemento molto importante per un eventuale raggiungimento del target… e per poter sperare di lavorare con tranquillità e serenità in futuro. Anzi, ripensandoci, se sei persona che si offende facilmente, soffre di cuore o di altre problematiche varie non dovresti continuare nella lettura di questo post.

Per coloro che hanno comunque deciso di continuare ecco invece la lista indicativa di chi non dovrebbe frequentare Rosebud e di chi è meglio adatto a vivere questo luogo virtuale: enjoy!

NON DOVRESTI FREQUENTARE ROSEBUD se…

  • Hai meno di diciotto anni e non hai il permesso dei tuoi. Non é che nel sito ci diamo ad una vita di eccessi (magari!), ma preferiamo esprimerci in libertà senza dover giustificare ai tuoi genitori che il loro prezioso pargolo è stato portato sulla cattiva strada da noi (per fare ciò bastano gli scandali governativi censurati in Rai).
  • Ti offendi se leggi parole non proprio edificanti sul sito, come “renzista”, “Alfano”, “Sì al Referendum”. Di fatto hai tutto il diritto di sentirti offeso ma se nel frattempo facessi anche un breve corso di linguistica la tua patologia potrebbe curare molto prima e senza necessità di cambiare pusher
  • Ti offendi se vedi sottolineato un giorno sì e l’altro pure che le religioni non sono solo l’oppio, l’hascisch, l’LSD dei popoli (giusto per adattare Marx ai tempi), ma che sono soprattutto uno strumento molto diseducativo nella formazione dei giovani.
  • Ti offendi se la moderatrice ti manda a quel paese perché hai detto che il governo Renzi è il meglio per la tua nazione…
  • Ti offendi se la moderatrice, un giorno sì e l’altro pure, sputa saccenza da tutti i pori e non fa la simpatica. Hai ogni diritto di offenderti ma tieni in conto che almeno non ti spara davanti una sua foto di quando si alza la mattina… in altri siti lo fanno.
  • Ti offendi se qualche commentatore del sito non è proprio benevolo con le tue creazioni: lo capiamo, dire bianco al bianco e nero al nero non fa cool, non fa ospite-vespiano ne occhiello-fontaniano, ma noi siamo fatti così…
  • Temi che “aprendoti” troppo sul sito il tuo principale, la vecchietta di fronte e il parroco di paese si facciano beffe di te.
  • La tua amica, che ha appena pubblicato un libro di poesie per fanciulli con le Edizioni De Noartri, ti ha consigliato di stare lontano da “quelli”.
  • Pensi che la vera “scrittura” sia la scrittura dei giornali patinati (refusi inclusi), con un editor rodato e un ricco editore alle spalle e fanculo Kafka e le sue paturnie inutili.
  • Un giorno ti sei ostinato ad editare una paginaccia e poi hai scoperto che era Joyce.
  • Sei convinto che l’anima sia un cartone giapponese.
  • Dall’alto della tua competenza ritieni che tu potresti fare meglio, molto meglio. Se è così per noi invece andresti benissimo dunque illuminaci e SCRIVI PER NOI.

 

DOVRESTI FREQUENTARE ROSEBUD se…

  • Sei una persona che ha tanto da insegnare sia in virtù della tua sapienza che della tua esperienza: noi abbiamo bisogno di te, vogliamo imparare!
  • Ti piace seguire l’attualità, tenerti informato, pensi che nutrire la mente sia altrettanto importante del nutrire lo stomaco.
  • Sei un ateo e vorresti farci conoscere la tua visione del mondo.
  • Sei un laico e pensi che con le religioni abbiamo già dato.
  • Sei religioso ma ti piace considerare la tua spiritualità-sicura da prospettive diverse e non ti offendi se ti prendono per in giro ma…porgi l’altra guancia.
  • Sei una persona di cuore capace di ascoltare gli altri e di amarli così come sono.
  • Sei una persona onesta nella vita e intellettualmente onesta.
  • Sei una persona capace di difendere i suoi valori anche in pubblico.
  • Ritieni che l’onestà sia la base di quasi tutto.
  • Sei antigovernativo e Fontana non ti pubblicherebbe un commento manco se gli concedessi tua sorella vergine…. o manco se gli promettessi 70 vergini in paradiso.
  • Sei renzista e non sai a chi parlare del tuo problema: fare coming-out o farla finita è ormai il tuo dilemma quotidiano.
  • Hai uno spirito goliardico, vivace e irriverente.
  • Sei convinto che si impara da tutto e da tutti, che non si finisce mai di imparare e che tutti noi siamo ad un tempo insegnanti e allievi.
  • Hai una curiosità infinita per tutto ciò che riempie il nostro meraviglioso creato.
  • Ti piace la Fisica, l’Archeologia, la Storia e quando nessuno guarda spulci pure tutte le puntate di Ancient Aliens
  • Ti piace il Pensiero Laterale, La Settimana Enigmistica, ami i rebus e gli enigmi della Sfinge.
  • Una volta hai letto un intero articolo della Brundu senza refusi e hai provato uno slancio d’affetto per lei.
  • Qualche volta ti sei divertito su Rosebud…
  • Pensi che noi siamo la nostra scrittura e la nostra scrittura senza la nostra anima sia solo grammatica.

Come cambiano i tempi e come cambiano i manifesti letterari con quelli!

Ah, sì.. solo un’altra imprescindibile nota: naturalmente noi non saremmo e non potremmo mai essere noi senza… la satira, l’autoironia e l’autopresa per il culo!

Welcome to Rosebud!

Advertisements