PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 10

Rosebud Goes Global – Statistiche WordPress

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

 

Lista dei 149 paesi, ordinati per “presenza”, dai quali il sito ha ricevuto visite

Dati WordPress aggiornati al 2 Agosto 2014

rm2

rm3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

rm4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

rm5

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

rm6

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

rm7

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

rm8

————–

Summary globale

Leggenda: più forte è la colorazione rossastra maggiore il numero di visite

rosebudnelmondo

3 Comments on Rosebud Goes Global – Statistiche WordPress

  1. Ciao Gavino, spero tutto bene. Francamente qualche paese ha sorpreso anche me quando l’ho visto tra le statistiche di WordPress. Sapevo che seguono molto dagli Stati Uniti, dalla Germania e dalla Francia ma non immaginavo tutte queste piccole nazioni. Leggo che al mondo ci sono 204 nazioni (io pensavo 220) e averne 150 che sono state su Rosebud è straordinario. Vorrà dire che adesso attendiamo di coprirne qualcuna in più nel tempo.

    Dal grafico mancano diversi paesi africani. Questo è interessante perché settimane fa, quando Renzi andò nel suo giro di quel continente, feci delle ricerche per capire la copertura giornalistica. Scoprii che molte di quelle nazioni, proprio come dice Mark Zuckerberg, non sono completamente coperte da Internet. Anche se indirettamente e nel suo piccolo, il grafico wordpress conferma questo (le aree in bianco del grafico mostrano le zone dove non c’é stato alcun contatto).

    Buone vacanze, a presto.

  2. Daniela Manca // 6 August 2014 at 11:19 //

    e dalla Groenlandia? Ciao, io vado in vacanza in Sardegna; come dico sempre ai miei figli …da tutto il mondo vorrebbero venire e voi non siete mai contenti! 🙂

    • Ciao carissima, beata te, spero di raggiungerti presto anche io, magari di rivederci prima o poi. Quanto alla Groenlandia, purtroppo il bianco non sta né per neve né per ghiaccio, colà sembrerebbe non ci abbiano degnato, ma non dispero. Pur ammirandoli per la saggezza sono certa che prima o poi ci faranno una visita e i potenti mezzi di wordpress lo testimonieranno.
      Ps A settembre per favore manda quei racconti di cui sai… gracias.

Comments are closed.