Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Dieci validi motivi per cui la Marcia di Parigi s’aveva da fare.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

Liberte-egalite-fraternite

  1. Perché noi siamo Charlie anche quando non siamo d’accordo con Charlie.
  2. Perchè è meglio morire che vivere una vita inginocchiata.
  3. Perché Giordano Bruno non é morto inutilmente.
  4. Perché Voltaire non ha parlato al vento.
  5. Perché rispettiamo la memoria di chi è morto per le libertà che oggi diamo per scontate.
  6. Perché rispettiamo la memoria di chi ha sofferto per la mancanza di libertà.
  7. Perché il rispetto che ha – anche verso le religioni – un essere libero di pensarla diversamente, vale più dell’omaggio forzato di un intero popolo in catene.
  8. Perché la cattività dello spirito fa più danni della cattività del corpo. E fa più male.
  9. Perché il sole non splende la notte.
  10. Perché «Non sono d’accordo con quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo» (Voltaire).

Errebì dixit.

Advertisements

2 Comments on Dieci validi motivi per cui la Marcia di Parigi s’aveva da fare.

  1. Reblogged this on Affascinailtuocuore's Blog and commented:
    in sintesi…

Comments are closed.