PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 10

Dieci validi motivi per cui la Marcia di Parigi s’aveva da fare.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

Liberte-egalite-fraternite

  1. Perché noi siamo Charlie anche quando non siamo d’accordo con Charlie.
  2. Perchè è meglio morire che vivere una vita inginocchiata.
  3. Perché Giordano Bruno non é morto inutilmente.
  4. Perché Voltaire non ha parlato al vento.
  5. Perché rispettiamo la memoria di chi è morto per le libertà che oggi diamo per scontate.
  6. Perché rispettiamo la memoria di chi ha sofferto per la mancanza di libertà.
  7. Perché il rispetto che ha – anche verso le religioni – un essere libero di pensarla diversamente, vale più dell’omaggio forzato di un intero popolo in catene.
  8. Perché la cattività dello spirito fa più danni della cattività del corpo. E fa più male.
  9. Perché il sole non splende la notte.
  10. Perché «Non sono d’accordo con quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo» (Voltaire).

Errebì dixit.

2 Comments on Dieci validi motivi per cui la Marcia di Parigi s’aveva da fare.

  1. Reblogged this on Affascinailtuocuore's Blog and commented:
    in sintesi…

Comments are closed.