PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 10

I CENTO LIBRI CHE RENDONO PIU’ RICCA LA NOSTRA VITA di Piero Dorfles, o di un libro che parla di libri e ne fa leggere molti…

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

centolibri[1]di Antonio Bovetti. I cento libri che rendono più ricca la nostra vita sembra una frase usata per un contesto commerciale, invece è il titolo dell’ultimo libro scritto da Piero Dorfles, giornalista e critico letterario. L’autore tratta dieci dei tanti temi presenti in letteratura ed ad ognuno abbina un gruppo di libri che recensisce approfondendo l’argomento letterario trattato.

Il lettore, seguendo questo criterio, impara a scegliere le opere che si dovrebbero leggere per meglio capire l’evoluzione dei vari comportamenti della natura umana descritti in letteratura. Grazie all’elasticità intellettuale dell’autore si intuisce subito che questa sua opera non è un elenco di libri, ma un raffinato approfondimento di temi letterari esposti con semplicità per invitare alla lettura e offrire la chiave di comprensione per ciò che in certi autori può apparire più ostico. Dorfles raccontandoci di utopie, di desideri, di mondi fantastici e di emozionanti avventure, passando da Dostoevskij a Orwell, da Stevenson a Melville, descrivendo Conrad, Dickens e Primo Levi, ci fa rivivere la lettura come un’avventura dello spirito, un’esperienza di vita e un passaggio di maturazione. Tra le circa trecento pagine c’è la descrizione ironica e divertente di vampiri anemici e timorosi della luce dell’alba, del malvagio conte Dracula e del medico, dalle profonde conoscenze scientifiche, costretto a pestar paletti d’argento nel cuore di vampiri. Carroll racconta le fantasie e i sogni di Alice, incantevole libro per bimbi che però affascina gli adulti essendo anche un testo esoterico che tratta i dilemmi della logica e della linguistica. Troviamo le avventure di Pinocchio, un’altra opera per ragazzi, ma soprattutto, un opera sui ragazzi, anche per questo il libro di Collodi è stato per più di 100 anni il più venduto nel mondo dopo la Bibbia. Nelle ultime pagine c’ è un racconto molto caro all’autore: La Metamorfosi di Kafka, a cui è dedicato un apposito capitolo intitolato “Lo scarafaggio e il destino dell’uomo”. Dorfles descrive l’indifferenza che si trova nell’umanità davanti ad un uomo diventato inutile e deforme non più presentabile in pubblico e la cui sorte è il destino dell’uomo. Nel libro sono stati omessi quasi tutti quei testi che si leggono a scuola, dai Promessi Sposi all’Iliade, ai Malavoglia e Don Chisciotte e che, dunque, fanno già parte di un patrimonio letterario da tutti riconosciuto e studiato. Possiamo dire che Dorfles ha trovato un modo intelligente per suscitare la curiosità ed invogliare alla lettura: «I Libri bisogna viverli, rileggerli, sentirli propri, personalizzarli farli diventare una parte di noi come noi diventiamo una parte di quello che hanno dentro.» Queste parole dell’autore rilevano il suo amore per i libri e l’invito alla lettura per chi non ne ha ancora capito il valore formativo e, perché no, rilassante.

Nota biografica
Piero Dorfles (Trieste, 29 dicembre 1946) è un giornalista e critico letterario italiano.
Nipote del critico d’arte Gillo Dorfles, giornalista professionista dal 1975, è stato responsabile dei servizi culturali del Giornale Radio Rai ed è poi divenuto noto al grande pubblico grazie alla sua partecipazione al programma televisivo di Rai 3 Per un pugno di libri nella conduzione del quale ha affiancato dapprima Patrizio Roversi e successivamente Ner Marcorè, Veronica Pivetti e Geppi Cucciari.
Ha curato inoltre, fino al 2007, la rubrica radiofonica Il baco del millennio per Radiouno.
Tra i suoi libri, sempre di argomenti legati al mondo della comunicazione radiotelevisiva, si segnalano Atlante della radio e della televisione (Nuova ERI, 1988), “Guardando all’Italia”, Nuova ERI, 1991, e Carosello (Il Mulino, 1998) e Il Ritorno del Dinosauro, una difesa della cultura, pubblicato da Garzanti Libri, 2010.
 
Artwork, cover.

centolibri[1]

2 Comments on I CENTO LIBRI CHE RENDONO PIU’ RICCA LA NOSTRA VITA di Piero Dorfles, o di un libro che parla di libri e ne fa leggere molti…

  1. Me ne mancan un po’ 😦

Comments are closed.