Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Ottobre

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

Ottobre. Parliamone, ecchesaramai, sono trascorsi cinque anni, sai. Ottobre. E quel suo appressarsi muto, gioco usato, falsato dal tempo, ma in fondo ben conosciuto. Che il silenzio lo sentivi fratello e a suo modo ti faceva più bello. Ottobre. Parliamone, ne converrai, sono passati cinque anni, ormai. Ottobre. E quel suo appressarsi lento, carico d’ogni malinconia e degli umori capricciosi del vento. Con il quale danzavano foglie, imbrattate di ruggine, d’ogni afflitto colore, abbandonate, perdute, smarrite, annullate nel loro infinito dolore. Parliamone, concorderai, perché non ne parliamo mai. Ottobre. Che sapeva di scuola, di grembiuli e fiocchi vivaci. Ottobre. Che sapeva di pioggia, di stradoni bagnati, di timide braci. Di orti intristiti intorno al villaggio, cataste di legna, storie senza coraggio. Ottobre. Che sapeva di noi, dei nostri sogni, del domani, di infiniti istanti strani. Ottobre. Dolce, infingardo. Ottobre. Cortese, bastardo. Ottobre. Che giuro per l’anima mia non avrebbe mai dovuto portarti via.

Rina Brundu, 1 Ottobre 2007 – 1 Ottobre 2012

Featured image, Autumn  by Frederic Edwin Church (1826–1900)

Advertisements

3 Comments on Ottobre

  1. Ah no Gavino… non c’entra nulla la Poesia con me. E’ che io sono memoria. Spesso. Molto spesso.

  2. Ninetta // 2 October 2012 at 14:08 //

    Cara Rina, da quando ti ho scoperto ti leggo spesso perchè i tuoi scritti sono vicini alle mie corde,forse perchè anch’io sono nata e ho respirato il vento d’ogliastra..questo tuo scritto è vera poesia da cui traspare l’amore per la nostra terra.Ottobre di colori, di malinconia, di foglie cadenti leggere sui prati, del giorno che sorge stanco, ma caldo,come l’anima che esplode in turbe gioiose.Ottobre di ricordi, di luoghi rivisitati attraverso la memoria in un giorno triste che ti riporta con il pensiero alla persona che è nel tuo cuore e che quì non è più.
    Un caro saluto.

1 Trackback / Pingback

  1. Spoon River d’Ogliastra 8: ottobre, o delle foglie morte.

Comments are closed.