Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Lo scatto dell’anno 2011: la “Pietà Yemenita” di Samuel Aranda

L’AFORISMA DEL GIORNO – DAILY QUOTE

Il parlamentarismo è l’incasermamento della prostituzione politica.
(Karl Kraus)

I NOSTRI AFORISMI – OUR QUOTES

Avevo solo dieci anni quando, con mio padre Antonio, senatore del MSI, sbirciai per la prima volta su questo sito… (Ignazio La Russa aka Rina Brundu)

Advertisements

Lo disse… Nietzsche

Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella che danzi. -- (---) -- Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Lo disse… OSHO

Non voglio seguaci, persone ubbidienti. Voglio amici intelligenti, compagni di viaggio.

Lo disse… NEWTON

Platone è il mio amico, Aristotele è il mio amico, ma il mio migliore amico è la verità.

Lo disse… Diogene il Cinico

(ad Alessandro che gli chiedeva cosa potesse fare per lui) “Sì, stai un po’ fuori dal mio sole”

Lo disse… Joseph Pulitzer

Presentalo brevemente così che possano leggerlo, chiaramente così che possano apprezzarlo, in maniera pittoresca che lo ricordino e soprattutto accuratamente, così che possano essere guidati dalla sua luce.

Attività editoriali per scrittori e autori

6 Comments on Lo scatto dell’anno 2011: la “Pietà Yemenita” di Samuel Aranda

  1. Raramente, in questi anni arruffati e digitali, si è riusciti a vedere qualcosa di così bello. Tanto bello che non ho voluto scrivere nel post, non ve ne è bisogno. Occorre comunque dire che questa foto, tratta dall’web, ha vinto la 55ª edizione del World Press Photo (WPP), ed è stata premiata all’unanimità. In particolare, nella foto si vede una donna che abbraccia un uomo ferito dopo una manifestazione contro il presidente Ali Abdullah Saleh. Aranda era inviato dal New York Times, ed è rappresentato dall’agenzia Corbis Images (Epa/Aranda).

    Like

  2. Lo penso anch’io!
    E’ una foto commovente,
    dove dolore e pietà si sposano
    in un connubio ideale:
    molto simile alla Pietà Rondanini
    e, purtroppo, attuale!

    Like

  3. Concordo al mille per mille!
    Straordinaria… e si resta senza parola quasi fosse l’originale di Michelangelo.

    Like

  4. ë una foto commovente.Mi ricorda la Pietá di Michelangelo.Quindi non tutto é perduto in questo mondo.

    Like

  5. meravigliosa<3<3<3

    Like

  6. Ahimè, quell’abbraccio ha colpito anche me, ieri mattina, appena apparso sui media.
    E mi son chiesto in silenzio anche se avrei voluto far tanto rumore, possibilmente là, in quelle terre martoriate, per non dire in tutto il mondo, ormai.
    Quella donna che abbraccia quell’uomo ferito, quasi morente, è la Terra che vorrebe ri-abbracciare i suoi abitanti, renderli umani, rispettosi ed amanti di sè stessi per poi amare gli altri, ma tutti.
    Invece ci siamo ridotti ad icone, a madonne senza nome, ad urla senza eco, siamo ridotti, purtroppo, allo spettacolo di una vita che sa tanto di morte e pure violenta

    Like

1 Trackback / Pingback

  1. Rosebud 2011-2012: gli articoli più letti. Curiosità e numeri. | Rosebud - Giornalismo online

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: