Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

IL LISCIA – Un idronimo doppiamente errato

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

  saar-loop-3410864_960_720

uno studio di Massimo Pittau.

A causa sia della lunga siccità dello scorso anno, sia delle abbondanti e sovrabbondanti piogge di questa primavera, il bacino fluviale della Gallura detto il Liscia è venuto spesse volte alla ribalta nella stampa e nella radiotelevisione della Sardegna. Però si tratta di un idronimo o ‘nome di corso d’acqua’ doppiamente errato, che invece si sarebbe dovuto pronunziare e scrivere nell’unica maniera esatta: l’Iscia.

In Gallura esistono anche Porto Liscia, Cala Liscia Ruja (detta a Nùoro bentu ‘e Iscra Ruja «greco, grecale» (vento di Nord-Est)) e poi la frazione di Arzachena Liscia di Vacca. Un idronimo Liscia esiste anche in Corsica, come mi ha segnalato l’amico e collega Mauro Maxia.

Questo idronimo corrisponde all’appellativo gallurese e còrso ìscia, il quale significa esattamente «tratto di valle percorsa da un corso d’acqua, a fondo largo, piano e alluvionato, con isole fluviali e pozze d’acqua residue». Esso inoltre corrisponde al logudorese iscra. L’appellativo, sia quello gallurese sia quello logudorese, deriva dal lat. insŭla «terra alluvionale circondata da un fiume» (CS 56; NVLS). Però faccio notare che lo si sarebbe dovuto scrivere l’Iscia, mentre la scrittura il Liscia è doppiamente errata, sia per l’agglutinazione dell’articolo sia per la trasformazione dell’appellativo da femminile in maschile.

Secondo i vocabolari etimologici il lat. insŭla, i(n)sula «isola» (REW) è fino al presente di origine incerta (DELL; DELI))oppure sarebbe di origine “mediterranea” (DEI, AEI). A mio giudizio si tratta di un relitto del sostrato linguistico “tirrenico”, cioè etrusco. Non c’è alcunché di strano nella conservazione di questo relitto nell’Etruria: questa terra infatti era circondata dalla vistosa e importante Isola d’Elba (ILVA) e dalle isolette dell’Arcipelago Toscano, fino all’isola d’Ischia, situata di fronte alla grande città etrusca di Capua.

Inoltre è un fatto che fra i relitti della lingua etrusca abbiamo il gruppo consonantico (purtroppo monco) INŚ( (ThLE), il quale,corrisponde almeno in parte appunto al lat. insula...

Advertisements

Chiudiamo Wikipedia. Non si lucra scaltramente sull’impegno di intelletto!