Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Filosofia dell’anima – Alice Paul. Dell’ammirazione.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

800px-Alice_Paul-unc-obvGli Stati Uniti ci hanno messo “solo” cento anni per onorarla con una medaglia d’oro da dieci dollari alla memoria, eppure Alice Paul è stata una delle più importanti donne che abbiano mai abitato questo pianeta, uno dei più importanti esseri ad averlo nobilitato. La storia dell’Alice Paul, leader del National Women’s Party (Partito nazionale delle donne), si intreccia con la storia degli Stati Uniti sotto Presidenza Wilson che si interrogavano sulla necessità di un intervento del Paese a fianco degli alleati nella Grande Guerra che stava distruggendo l’Europa. La storia della Paul è quella della cosiddetta “Silent Sentinel” (Sentinella silenziosa) davanti alla Casa Bianca per farsi ascoltare e ricevere, per rivendicare il diritto di voto per tutte le donne. È la storia della famosa cavalcata delle suffragette sulle strade di Washington, laddove donne bianche e nere sfilarono tutte insieme per la prima volta, sovente ricevendo insulti e pernacchie dalla folla radunata ai lati.

Ma è anche la storia di un Presidente Wilson che si mostra amministratore-piccolo-piccolo davanti a questo fenomeno che non capirà mai fino in fondo, laddove manda i suoi uomini del servizio segreto a fomentare disordini con cui poi accusare le stesse vittime di quelle trame. Ma è soprattutto la storia di una disobbedienza civile di tipo thoreauiano che diventa, sa diventare, destinazione determinata, obiettivo imprescindibile davanti al quale ogni altra istanza passa in secondo piano.

Oggi come oggi è una storia che comanda ammirazione, che diventa metro con cui misurare i nostri limiti, perché è davanti alla potenza di questi giganti che sono stati che noi ci scopriamo davvero piccolissimi nani. La storia della Paul è una storia che ci ricorda, inoltre, come in un secolo che pure ha portato seco infinite rivoluzioni, che ha saputo trasformare il mondo, date cose non siano cambiate troppo. Per certi versi, è anche una sorta di vero metro con cui misurare la nostra quasi non-esistente crescita morale.

Ma all’ammirazione non si comanda: è uno dei pochi sentimenti che nascono nel tempo e che nel tempo acquistano maggiore potenza, come una sorta di stella che, anziché consumare idrogeno nel suo splendere, bruciando ne acquisti di più, all’infinito.

Rina Brundu

Qui di seguito la scena della forzata nutrizione dopo lo sciopero della fame in carcere (dove si dichiararono prigioniere politiche) di questo gruppo di donne straordinarie, forti, coraggiose, etiche, e tratta dall’ottimo film diretto da Katja Von Garnier “Iron Jawed Angels” (2004). Sotto le parole della canzone “Will the Circle Be Unbroken” cantata anche da Johnny Cash.

 

“Will The Circle Be Unbroken”

I was standing by the window
On one cold and cloudy day
When I saw the hearse come rolling
For to carry my mother awayWill the circle be unbroken
By and by Lord, by and by
There’s a better home awaiting
In the sky Lord, in the skyI said to the undertaker
Undertaker please drive slow
For this lady you are carrying
Lord I hate to see her goWill the circle be unbroken
By and by Lord, by and by
There’s a better home awaiting
In the sky Lord, in the sky

Oh, I followed close behind her
Tried to hold up and be brave
But I could not hide my sorrow
When they laid her in the grave

Will the circle be unbroken
By and by Lord, by and by
There’s a better home awaiting
In the sky Lord, in the sky

I went back home, the home was lonesome
Since my mother, she was gone
All my brothers and sisters crying
What a home so sad and alone

Will the circle be unbroken
By and by Lord, by and by
There’s a better home awaiting
In the sky Lord, in the sky

We sang songs of childhood
Hymns of faith that made us strong
Ones that mother maybelle taught us
Hear the angels sing along

Will the circle be unbroken
By and by Lord, by and by
There’s a better home awaiting
In the sky Lord, in the sky

Advertisements

Chiudiamo Wikipedia. Non si lucra scaltramente sull’impegno di intelletto!