Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Filosofia dell’anima – Il mondo up-side-down e la soluzione logica finale: eliminiamo gli scrittori dissidenti.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

us-1767682_960_720Non lo so. Confesso che adesso il dubbio comincia a vincermi: che il problema sia solo mio? Guardando agli ultimi post pubblicati sul sito resto perplessa. Se non mi sono inventata nulla, infatti, negli ultimi quindici giorni in Italia è accaduto quanto segue: 1) durante le ultime regionali siciliane la mafia si è ripresa il controllo dell’isola e lo ha fatto con il plauso di tutta la stampa italiana con l’esclusione di poche voci dissenzienti 2) il leader di un ex glorioso partito, già ex Premier non voluto mai chiamato dal popolo a svolgere quella sua funzione, pare determinatissimo a non desistere e ad affondare la barcaccia Italia con tutti i topi che vi ballano dentro 3) la nazionale di calcio dopo sessanta anni non si è qualificata ai mondiali e non è neppure riuscita a segnare un golletto a una Svezia mediocre 4) il Presidente della Federazione Calcio non ne vuole sapere di dimettersi 5) l’allenatore di quella stessa squadra si è dimesso solo dopo essersi assicurato che la pecunia mal guadagnata andasse a finire nel suo portafoglio 6) la nazione, per bocca dei suoi maggiori dirigenti politici, si è stracciata le vesti in piazza contro i dimissionari sportivi recalcitranti, ma non ha saputo dire una parola contro i suoi stessi rappresentanti invischiati in scandali ben più gravi 7) Ancora oggi al governo siedono ministri indagati, incluso il ministro dello sport 8) un pericolosissimo boss mafioso muore e invece di ignorare la notizia, il gotha del giornalismo italiano si è prodotto in una celebrazione epica delle sue gesta, un onore riservato a pochi 8) in televisione si sono dovuti sentire personaggiucoli profittatori e arrivisti, pseudo-critici che criticavano il governo per non avere concesso maggiore pietà-umana a quel pregiudicato 9) un segretario della CEI ha intonato quasi una preghiera per l’anima di quel reo, chiedendo a Dio di accoglierlo nella sua gloria 10) un picchetto di Polizia sarebbe stato usato per rendere gli onori ad una starlette gossipara… dulcis in fundo… si è levata.. quasi in sottofondo, mite e inascoltata dai più, la voce di un Papa unico, di un Papa che una società così corrotta non si merita, a ricordarci cos’è la vera pietà, cosa sono i diritti inalienabili degli individui anche e soprattutto quando ci si confronta con l’estremo passo che attende tutti quanti noi: il passaggio ad altro stato di esistenza dell’Essere, la morte.

Ripeto, il dubbio comincia a vincermi: che il problema sia solo mio? Degli spiriti come il mio? L’altra spiegazione può essere solo che il mondo in questi ultimi anni si sia rovesciato. Che non esista più alto e basso, destra e sinistra, che non esista più il bene e il male, un minimo concetto d’etico, un senso delle cose, una luce guida.

No, non può essere, non lo si può credere. Ne deriva che il problema siamo noi che scriviamo in Rete, noi che in Rete riversiamo la nostra frustrazione civile contro una società afflitta dal germe dell’indifferenza, incancrenita come mai prima d’ora.

Fortuna che la logica non è un’opzione cogitativa qualunque e una valida “soluzione finale” non la nega mai a nessuno, riesce sempre a metterla sul tavolo. I problemi su eposti si evincono solo in virtù di chi li denuncia? Semplice: eliminare codesti fastidiosi portatori di notizie funeste, denigratori del maggior bene comune!

Meglio ancora: eliminiamo tutti gli scrittori online dissidenti!

Pensare che era così semplice…. e infatti adesso mi taccio! Sic!

Rina Brundu

Advertisements