Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Misteri d’Italia – Caso Consip, o della reticenza di Marco Travaglio: ma perchè il direttore non fa il nome e il cognome di chi ha autorizzato il sequestro dei cellulari di Sciarelli e Lillo?

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

I NOSTRI AFORISMI – OUR QUOTES

 

La “volontà di potenza” renzista più che una degna pulsione infinita verso il rinnovamento, pare una sub-categoria delle filosofie motivazionali new-age in virtù delle quali se “thoughts become things” (i pensieri diventano cose) perché le parole non possono diventare fatti? Detto altrimenti, sembrerebbe che sia perfetta convinzione della corte renzista e di Matteo Renzi in particolare, che basti affermare l’essenza della realtà (pardon, di una data realtà, quella di cui sono convinti e di cui intendono convincere il popolo italiano) per definire quest’ultima. Da qui a venirne fuori con le anelanti e usate dichiarazioni che hanno costellato questi ultimi 30 mesi di laissez-faire politico, economico, amministrativo, il passo è breve: “Il Jobs Act è stato un successo”, “L’Expo è stato un successo”, “La Riforma costituzionale cambierà l’Italia”, “L’Italia è ripartita”… e in ultimo proprio l’odierno “Abbiamo dimostrato di non essere il problema”.

(Dal “Diario dai giorni del golpe bianco” di Rina Brundu, prossimamente).

downloadSerie “SONO DEGLI ATTI PUBBLICI, O NO?”

Advertisements

info@ipaziabooks.com

1 Comment on Misteri d’Italia – Caso Consip, o della reticenza di Marco Travaglio: ma perchè il direttore non fa il nome e il cognome di chi ha autorizzato il sequestro dei cellulari di Sciarelli e Lillo?

  1. Per essere corretti poi l’articolo de “Il Fatto” è stato completato con questi dati, anche se si vorrebbe qualcosa di più. Per esempio una inchiesta a tutto tondo per capire che ne è stato delle accuse a Lotti e a Tiziano Renzi, questi sono infatti gli argomenti che ci riguardano come cittadini di una Repubblica infangata… nella speranza che ai due giornalisti vengano restituiti presto i loro cellulari. Su questo specifico fatto anche il M5S dovrebbe occuparsi di procedere con qualche azione importante in Parlamento a tutela dei nostri diritti garantiti dalla Costituzione dei Padri (si, proprio quella che volevano profanare!).

    Like

Leave a Reply.... Lascia un commento...

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: