Breaking News

Impresentabili, IL SOLE DEL PASSATO – I SINISTRI

L’AFORISMA DEL GIORNO – DAILY QUOTE

Filosofia significa, in verità, essere in cammino. Le interrogazioni e le domande sono per essa più essenziali delle risposte, e ogni risposta viene nuovamente e continuamente rimessa in questione.
(Karl Jaspers)

I NOSTRI AFORISMI – OUR QUOTES

La ragione è l’illusione dello spirito di essere arrivato. (Rina Brundu)

Roberto Renzetti

eyes-218185_960_720

L’ho detto più volte: sono stato e resto un comunista. Sono diventato laico politicamente nel 1968 uscendo da quel PCI che aveva già imboccato la strada del volemose bene. Ho seguito schierandomi con ogni movimento di lotta al sistema padronale, senza mai aderire ad altro partito. Ho sempre partecipato alla vita politica sostenendo quelle forze che, al momento, mi sembravano più avanzate. Ho sempre scelto male, forze che sparivano presto dall’orizzonte politico. Ho addirittura partecipato alla fondazione del movimento verde, poi finito nelle mani di beceri opportunisti e strani personaggi. Ho votato per Rifondazione Comunista e poi niente di importante fino al mio aderire al Movimento No Global. Non ero a Genova nel luglio 2001 perché proprio in quel giorno stavo facendo il trasloco da Barcellona a Roma. L’essere NO GLOBAL è essere per la difesa dei diritti dei lavoratori conquistati in secoli di lotte durissime e per me è essere in linea con ogni mia convinzione giovanile.

Alla mia veneranda età sto riflettendo un poco su alcune tappe della mia vita ed alcuni banditi che mi ritrovo ora aver cambiato idea, sempre per guadagnarci e mai per restare quello che si è.

Inizio con il ricordare i rimasti esponenti dell’ex PCI ora nel PD, tutti schierati con il padrone in modo da far emergere come una fulgida stella il rinnegato Kautski. Pensate a Napolitano, un vero nemico del popolo che è arrivato a sostenere che i problemi della democrazia nascono dal suffragio universale. Infatti, se potesse, invierebbe le truppe che invasero Budapest in ogni luogo dove si scegliesse un qualcosa che non gli piace.
Su quelli fuori dal PD ne ricordo alcuni che, secondo il loro giudizio, resterebbero a sinistra e, secondo il mio, aiutano la fuga da tale pretesa sinistra. Inizio da Bertinotti, una vera catastrofe (anche umana per la moglie che si ritrova). Era una speranza, ci ha ammazzato. Oggi, quando, fuori dall’appartamento che gli paghiamo noi, è libero da feste mondane con vari banditi ed attricette, si commuove davanti a Comunione e Liberazione. Chi lo invita in TV a parlare di sinistra è un acuto osservatore di destra perché sa bene i conati di vomito che il personaggio provoca. Aiutano molto anche Migliore (un inutile capoccione privo di ciò che la capoccia contiene, tanto è vero che ha sostento De Luca) e Titti de Simone (che si dedica a ciò che più ama senza riuscire ad arrivare alle vette di Bertinotti). Vendola, per parte sua, è sparito per la sua vocazione, non politica, ma per voler fare la madre. Che dire poi di Pisapia? Caspita! Era stato eletto con i voti degli imbecilli come me ed ora, con il sostegno della moglie mondana (Cinzia Sasso), usa la sua notorietà per sostenere il governo Renzi. Ma non è tutto perché c’è la sua degna immagine dietro alla vittoria di Sala a Milano. Sarebbe stata la sinistra a vincere se non vi fosse stato Majorino. Costui si è voluto presentare contro Francesca Balzani dividendo i voti della sinistra. E perché dico questo? Ma perché Majorino è assessore con Sala e Balzani è stata isolata.
Che dire di Bersani? Niente perché non ho sentito l’ultima sua arrampicata sugli specchi, arrampicata riuscita a Cuperlo che fa l’angioletto ma si è riservato un posto come futuro candidato al partito della nazione. Ho già detto che peggio del PD vi è solo la sinistra del PD ma è meglio ricordarlo.
Degli ex sessantottini ho una lunga lista di opportunisti e profittatori. Qualche nome: Mieli, ex potere operaio; Lerner, ex lottatore continuo; Maroni, ex Potere Operaio; Micciché ex lottatore continuo; Sofri ex lottatore continuo; FuKsas ex cane sciolto (arrestato per furto di libri alla biblioteca di architettura); Liguori detto Straccio, ex lottatore a fasi alterne; …
Si potrebbe continuare ma mi fermo qui restando un fallito per ogni scelta fatta in passato che, in definitiva, ha portato al potere questi infami.
Al potere c’è la destra liberista al servizio, in posizione a pi greco mezzi radianti, di ogni potere finanziario, economico. Questa destra, ferocemente contraria ad ogni emancipazione popolare, sta lavorando per ridare vita al sistema feudale con principi da una parte e servi della gleba dall’altra.
Pensate solo al fatto che il ducetto, messo lì dal massone Napolitano dopo qualche consultazione internazionale, straparla della ripresa italiana mentre da vari mesi è in giro per l’Italia ed il mondo a fare una stupida e terroristica campagna per ammazzare la Nostra Costituzione, come vuole J.P. Morgan (un cui uomo è già stato sistemato ai vertici del MPS). Neppure striscia il badge: se ne va in giro senza fare il suo lavoro e prendendo almeno uno stipendio pagato da noi. Qualcuno potrebbe dire che ha dei validi sostituti. Chi dice questo è scemo. Tutti ignoranti e supponenti. Qualche tempo fa dicevo che Padoan … Invece l’ex dirigente OCSE è anche lui un opportunista che fa ciò che dice Renzi ed è incapace di dire no, anche rischiando brutte figure internazionali.
Ed alla fine? Alla fine questo Paese affonda, con gravissimi problemi per tutti coloro che non sono nel carro di colui che crea posti per gli amici. La cosa peggiore è il dimenticare i giovani, il lavoro, l’istruzione, la ricerca. Ma cosa ne possono sapere di queste cose gli analfabeti al potere? E intanto fanno campagna elettorale mentendo su tutto, particolarmente, sul fatto che le tasse diminuiscono. E’ falso e coloro che leggono lo sanno. Totò diceva che è la somma che fa il totale. Vediamo se la detrazione di cento euro equivale ad una sanità bombardata (non lo possono sapere perché lor signori vanno in cliniche private). Chi ha a che fare con il Sistema Sanitario Nazionale sa quanto costa e quanto è inutilizzabile perché gli appuntamenti sono fra un anno (a babbo morto). I farmaci poi costano l’ira di Dio, quando sono nella fascia A, altrimenti pagare e zitti o non curarsi. Ma che ci lamentiamo, abbiamo la coatta della Magliana, tal Lorenzin, che fa le sue nozze a Capri.
Parliamo di scuola? Vedere in qualche raro filmato le migliaia di studenti in piazza mi ha commosso, ho applaudito davanti alla Tv. Speriamo che divengano trascinatori di una opposizione che cacci tutti a cominciare dalla sinistra PD che serve solo a confondere le acque. La scuola, fino a prima dell’avvento del distruttore Luigi Berlinguer, funzionava e forniva gente preparata in uscita. Oggi obbligano quei poveri ragazzi a fare servizio gratuito ai padroni. Con una mostruosa Giannini che spiega le cose a Rimini (Comunione e Liberazione e forse per questo Bertinotti si è convertito) e che rende noto a noi la sua completa incapacità (ha promosso all’interno dell’Università tutti i suoi amici glottologi, a proposito di merito!). Concorsi e carriere di insegnanti disastrate, dei salari non parliamo, dell’organizzazione e dell’edilizia pure, Nidi ed asili mancanti ma molti soldi alle scuole confessionali.
Basta, davvero la depressione cresce perché finisce la speranza. Non mi azzardo a parlare di casa, di lavoro nero, di corruzione, di ruberie, di politici corrotti sempre attenti a saltellare di qua e di là, non lo faccio perché voi sapete come me se non meglio la vergogna di questo Paese che cresce solo perché cresce di zero virgola zero il PIL senza osservare che questa è la crescita dei ricchi e lo sprofondamento dei poveri.
Finisco solo ricordando che vi sono molti figli di puttana che sparavano addosso ai non global e che oggi dicono che la globalizzazione ci ha impoverito. Magari si potesse far pagare loro i danni ma, come sapete, lor signori accaparrano solo guadagni. Insisto: brutti figli di puttana.
Ribellarsi è giusto, l’unica cosa che possiamo perdere sono le catene.

Roberto Renzetti
_____________________-

PS: Riguardo all’elezione di Trump.
Non mi interessa discutere della politica di questo nazista degli anni 2000, l’aggettivo basta (anche se dice poco dell’arroganza e cattivo gusto). Mi preoccupa il fatto che se si toccano gli interessi delle multinazionali, della grande finanza nei loro affari, c’è da aspettarsi il peggio. Questo peggio può riguardare due eventualità: l’economia e la finanza vengono soddisfatte dai giganteschi guadagni delle guerre ed allora Trump vivrà tranquillo; in caso contrario immagino un Trump ammazzato senza riguardi (negli USA si risolvono così le grandi divergenze politiche).

Lo disse… Nietzsche

Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella che danzi. -- (---) -- Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Lo disse… OSHO

Non voglio seguaci, persone ubbidienti. Voglio amici intelligenti, compagni di viaggio.

Lo disse… NEWTON

Platone è il mio amico, Aristotele è il mio amico, ma il mio migliore amico è la verità.

Attività editoriali per scrittori e autori

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: