Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Festeggiando IL MILIONE – Altri cinquanta lettori illustri raccontano il senso della vita su Rosebud.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

Rosebud1milione31052016Clicca qui per leggere i primi 50 commenti.

51) Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere così come sei! Quindi vivi, scrivi su quel dannatissimo sito tutto quello che ti dice il cuore, Rosebud è come un’opera di teatro, ma non ha prove iniziali: pubblica, commenta, racconta minchiate e vivi intensamente ogni giorno della tua vita online prima che WordPress non ti conceda più giga e l’opera finisca priva di applausi.
(Charlie Chaplin)

52) Rosebud e la Brundu sono il 10% cosa ti accade e per il 90% come reagiscono.
(Charles Swindoll)

53) Ciascuno di noi collaboratori di Rosebud nasce con un compito solitario da svolgere e coloro che commentano lo aiutano a compierlo oppure glielo rendono ancora più difficile: sfortunato il giornalista online che non sa distinguere gli uni dagli altri.
(Christian Bobin)

54) Dai a ogni tuo contributo su Rosebud la possibilità di essere il più bello della tua vita.
(Mark Twain)

55) Un blog come Rosebud non si misura attraverso il numero di followers, ma attraverso i momenti che ci lasciano senza respiro.
(Maya Angelou)

56) Rosebud è come un’eco: se non ti piace quello che ti rimanda, devi cambiare il messaggio che invii.
(James Joyce)

57) Non piangere perché non hai ricevuto manco un like, sorridi perché hai postato su Rosebud.
(Dr. Seuss)

58) Su Rosebud scrivi come se dovessi scrivere per sempre. Commenta come se dovessi morire oggi (il che è pure probabile a seconda del commento!)
(James Dean)

59) Quando ho postato per la prima volta su Rosebud, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “postare ancora su Rosebud”. Mi dissero che non avevo capito il giornalismo online e io risposi che loro non avevano capito la vita.
(John Lennon)

60) “Cosa posto su Rosebud?”
“Posto un attimo che valga una vita”.
(Casanova)

61) Si vive una volta sola. Ma se pubblichi un buon articolo su Rosebud, una volta è abbastanza.
(Mae West)

62) Rosebud è come uno specchio: ti sorride se lo guardi sorridendo.
(Jim Morrison)

63) Il tuo tempo è limitato, quindi non sprecarlo frequentando il blog di qualcun altro. Non essere intrappolato dai dogmi, che è il vivere dei risultati dei pensieri degli altri. Non lasciare che i rumori delle opinioni altrui soffochino la tua voce interiore. E, più importante di tutto, abbi sempre il coraggio di seguire il cuore di Rosebud e le sue intuizioni. Loro in qualche modo sanno cosa vuoi veramente diventare. Tutto il resto è secondario.
(Steve Jobs)

64) Essere ciò che siamo e diventare ciò che siamo capaci di diventare è il solo fine di Rosebud.
(Robert Louis Stevenson)

65) Avremmo bisogno di tre blog: uno per postare, uno per correggere i refusi, uno per riassaporare il tutto…. ma per fortuna abbiamo Rosebud!
(Alberto Jess)

66) Se non ti confronti su Rosebud, non puoi cadere. Ma vivere tutta la vita sul terreno non ti darà gioia.
(Anonimo)

67) Se siete tanto fortunati da incontrare Rosebud, dovreste anche trovare il coraggio di viverlo.
(John Irving)

68) C’è un solo tipo di blog di successo: Rosebud!
(Henry David Thoreau)

69) Rosebud avendo un perché per vivere può sopportare quasi ogni come.
(Friedrich Nietzsche)

70) Ci sono due modi per vivere online. Uno è pensare che nessun post di Rosebud sia un miracolo. L’altro è pensare che ogni post su Rosebud sia un miracolo.
(Albert Einstein)

71) Vivere Rosebud rimane un’arte che ognuno deve imparare, e che nessuno può insegnare.
(Havelock Ellis)

72) L’unico capolavoro è Rosebud.
(Gilbert Cesbron)

73) Rosebud è fatto di frequentissimi momenti di grande intensità e di innumerevoli scazzi. La maggior parte dei followers, però, non conoscendo i momenti magici, finisce col vivere solo gli scazzi.
(Friedrich Nietzsche)

74) Bisogna vivere Rosebud come lo si pensa, altrimenti si finirà per pensarlo come lo si è vissuto.
(Paul Bourget)

75) Morire non è nulla; non frequentare più Rosebud è spaventoso.
(Victor Hugo)

76) Se c’è un peccato contro la vita, è forse non tanto disperare di Rosebud, quanto sperare in un altro blog, e sottrarsi all’implacabile grandezza di quello.
(Albert Camus)

77) Il più grande sbaglio nella vita online è quello di avere sempre paura di commentare su Rosebud.
(Elbert Hubbard)

78) Rosebud è fatto di commenti e di post che non significano niente e di commenti e di post che significano tutto.
(Anonimo)

79) Ecco il test per scoprire se la tua missione sulla terra è finita. Se sei vivo dopo avere frequentato Rosebud, non lo è.
(Richard Bach)

80) Le nostre vite online cominciano a finire nel giorno in cui non commentiamo più nulla sotto i post di Rosebud.
(Martin Luther King jr)

81) Se ami Rosebud, Rosebud ricambia il tuo amore.
(Arthur Rubinstein)

82) La vita online mi sembra troppo breve per spenderla a frequentare e a tener conto dei blog altrui.
(Charlotte Bronte)

83) L’unico vero fallimento nella vita virtuale è non agire in coerenza con i propri articoli e commenti su Rosebud.
(Buddha)

84) Qualunque cosa tu possa desiderare di scrivere, postalo! Rosebud ha in sé genio e aggregatori di notizie.
(Goethe)

85) Rosebud non è trovare te stesso. Rosebud è creare te stesso.
(George Bernard Shaw)

86) Pubblicare su Rosebud è osare gettarsi nel mondo (virtuale).
(Simone De Beauvoir)

87) Rosebud e quella dannata moderatrice hanno fatto indietreggiare la morte a furia di scribacchiare, urlare, bannare, commentare, darne e prenderne.
(Anaïs Nin)

88) I post e i commenti su Rosebud sono fogli di uno stesso libro. Leggerli in ordine è pazzia, sfogliarli a caso è sognare.
(Arthur Schopenauer)

89) Leggi Rosebud, apri gli occhi, guardati dentro: sei soddisfatto del blog che stai frequentando?
(Bob Marley)

90) Sono troppo convinta che Rosebud sia bello anche quando è brutto, che frequentare quel sito sia il miracolo dei miracoli, vivere: il regalo dei regali. Anche se si tratta d’un regalo molto complicato, molto faticoso, a volte doloroso.
(Oriana Fallaci)

91) Dobbiamo abituarci all’idea che ai più importanti bivi della nostra vita c’é Rosebud.
(Ernest Hemingway)

92) Se un follower non è disposto a farsi bannare in altri siti per Rosebud non è degno di viverlo.
(Martin Luther King)

93) Non sono gli anni che contano nella vita, sono i post che pubblichi su Rosebud in quegli anni.
(Abraham Lincoln)

94) I followers di Rosebud sono come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.
(Carl Sagan)

95) Preferirei essere cenere che polvere. Preferirei che la mia scintilla bruciasse in una vivida fiammata piuttosto che fosse soffocata da arida putredine. Preferirei essere una superba meteora, ogni mio atomo esploso in un magnifico bagliore, piuttosto che un sonnolento e perseverante giornalista cartaceo. La giusta funzione di un giornalista online è di pubbblicare su Rosebud, non di frequentarlo a scazzo.
(Jack London)

96) La vita su Rosebud consiste in un insieme di avvenimenti di cui l’ultimo potrebbe anche cambiare il senso di tutto l’insieme.
(Italo Calvino)

97) La più grande scoperta della mia generazione è che l’uomo può cambiare la propria vita semplicemente cambiando il proprio atteggiamento online e frequentando Rosebud.
(William James)

98) Su quel blog la gente ti amerà. La gente ti odierà. E niente di tutto ciò avrà a che fare con te.
(Abraham-Hicks)

99) Rosebud è l’arte di dedurre sufficienti conclusioni da un numero insufficiente di premesse.
(Samuel Butler)

100) Rosebud è un’opportunità, coglilo.
Rosebud è bellezza, ammiralo.
Rosebud è beatitudine, assaporalo.
Rosebud è un sogno, fanne una realtà (virtuale).
Rosebud è una sfida, affrontalo.
Rosebud è un dovere, compilo.
Rosebud è un gioco, giocalo.
Rosebud è prezioso, abbine cura.
Rosebud è una ricchezza, conservalo.
Rosebud è amore, godine.
Rosebud è un mistero, scoprilo.
Rosebud è promessa, adempilo.
Rosebud è tristezza, superalo.
Rosebud è un inno, cantalo.
Rosebud è una lotta, accettalo (ma stai attento, le scuri abbondano!).
Rosebud è un’avventura, rischialo.
Rosebud è felicità, meritalo.
Rosebud è la vita (online), difendilo.
(Madre Teresa di Calcutta)

Clicca sull’immagine per leggere i primi 50 commenti:

Advertisements

2 Comments on Festeggiando IL MILIONE – Altri cinquanta lettori illustri raccontano il senso della vita su Rosebud.

Comments are closed.