LA BARBA DI DIOGENE, Dublin (EIRE) – 17 Years Online. Leggi l'ultimo pezzo pubblicato...

COSMOLOGIA – DOVE VA IL PESCE PALLA?

Editorial_cartoon_depicting_Charles_Darwin_as_an_ape_(1871)di Alberto Bolognesi. La compagnia degli orologiai ciechi che con un po' di Darwin, di Big Bang, di "memi" di Dawkins e di bosoni "di Higgs" ha mandato in scena l'universo come "fenomeno naturale" sta vivendo la sua crisi più profonda: "Sappiamo tutti che il Big Bang è una teoria sbagliata" - ha dichiarato un celebre cosmologo del Regno Unito - "ma se non viene fuori un'alternativa credibile dobbiamo tenercelo".

Oppure potrebbero autosospendersi. Che cosa ce ne facciamo di una teoria sbagliata? Gli astronomi del finanziamento pubblico ricevono di norma un compenso per impartirci che un’enorme esplosione (tecnicamente”La Palla di Fuoco”) ha dato inizio a tutte le cose 13,8 miliardi di anni fa. Ma nessun premio Nobel dello spazio metrico “accelerato” e della nucleosintesi “primordiale” ha la minima idea da dove provenga l’idrogeno di cui son formate le stelle o perchè il tempo debba avere un
inizio: l’indecente conclusione è che l’uno e l’altro sianoschizzati fuori dal nulla, secondo un creazionismo ancora più selvaggio di quello che informa le Sacre Scritture.

Viene chiamato – evidentemente per distinguerlo dal miracolo – “il pasto gratis sorteggiato dal caso”.
L’orrore di Dio è salvo? Con poche eccezioni, filosofi e intellettuali non hanno alcuna intenzione di aprire un contenzioso irto di insidie matematiche con i loro colleghi dell’empireo, e così la sciocchezza del Big Bang resta ancora in vita. “Primum non nocere”.Ancora più inspiegata è l’esistenza della vita. Nessuno è stato ancora in grado di dettagliarci le “pressioni selettive” che avrebbero condotto la materia inanimata a farsi consapevole e ad autoreplicarsi: e meno ancora di descriverci il colpo di dadi ereditario che decide dei nostri grifi (e forse dei nostri stati d’animo), bocche, nasi, occhi, orecchi e artigli insanguinati.

Come si fa a credere che il cuore batta e che il sistema nervoso elabori perché all’improvviso, nel mezzo del nulla, a qualcuno è venuta fame? […]

Keep reading, click the pdf link pesce-palla-bolognesi

Cortesia dell’autore e di Episteme di Umberto Bartocci

Featured image, a 1871 caricature following publication of The descent of man; it was typical of many showing Darwin with an ape body, identifying him in popular culture as the leading author of evolutionary theory.

2 Comments on COSMOLOGIA – DOVE VA IL PESCE PALLA?

  1. Leonardo Rubino // 1 October 2014 at 21:23 //

    Comunque, a mio avviso, non tutto è così indeterminato; gli atomi potrebbero anche avere spettri diversi a seconda della galassia in cui si trovano, ma per fortuna c’è la matematica che arriva a soccorrerci. Ci sono infatti strabilianti coincidenze numeriche con le costanti fisiche che, proprio per la generalità di tali costanti, conferiscono universalità a tutto ciò che ci circonda, qualsiasi cosa esso sia. Questo è il bello!

    Click to access coincidenze-numeriche-precise-e-la-morte-della-materia-oscura.pdf

    • All’attenzione di L.Rubino
      Lei mostra di non capire. Le “strabilianti coincidenze numeriche”di cui parla non impediscono al magnesio etc.di comparire nell’universo a 4000 angstrom o a 6000 ne’alla Lyman alfa di trovarsi a 121.6 nanometri o di cadere nel visibile. Il “bello” e’ semmai che galassie e quasar mostrano valori spettrali fortemente quantizzati (preferiti) e questo si’che e’ una questlione squisitamente scientifica e potenzialmente risolvibile che non c’entra nulla con l’indeterminazione che sembra rimproverarmi.
      Saluti. A.B.

Comments are closed.