Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Dubbi amletici politici: ma dov’è il cambiamento (veloce) promesso da Renzi? (Renzi I = Berlusconi V?).

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

Rina Brundu

D’accordo, bisogna dargli il tempo. Ma se il buongiorno si vede dal mattino qualche motivo di preoccupazione c’è, quasi come se la Ferrari fosse sparita dal garage e al suo posto fosse rimasto un carretto scalcagnato. Dati alla mano, l’operato del governo Renzi I durante la sua prima settimana di lavoro si può così riassumere: una visita ad una scuola, un’intervista lunga 25 minuti di Matteo Renzi a “Ballarò” e supportata dalla presenza di un buon numero di ministri del suo governo.

Dulcis in fundo, mi pare sia faccenda di ieri la nomina di 9 viceministri e 44 sottosegretari, o giù di lì, con il solito codazzo di dichiarazioni risentite (e a volte davvero imbarazzanti), da parte degli esclusi, dei trombati della poltrona….

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

info@ipaziabooks.com

4 Comments on Dubbi amletici politici: ma dov’è il cambiamento (veloce) promesso da Renzi? (Renzi I = Berlusconi V?).

  1. salvofigura // 1 March 2014 at 12:26 // Reply

    No Rina cara, non sbagli affatto, è la stessa sensazione che ho avuto io e che credo abbiano avuto milioni di italiani. Ho fatto quattro conti veloci: i 54 sottosegretari e viceministri ci costeranno quasi 800milioni l’anno di stipendi e prebende! Se è questo il nuovo che avanza? Ma fosse solo questo? Dentro il Pd il “buon Civati” fa già la fronda. Ed è colpa solo di Renzi e della sua presa del potere(ODIO, questi modi, li odio da morire). Dopo promesse di pace al “mite Letta” gli ha èiazzato un palo del telegrafo in quel posto, fedele al motto che nei sederi altrui sono stuzzicadenti! Insomma rispetto alla prima repubblica nulla è cambiato.
    Altro che >Gattopardi siciliani, e lo dico da siciliano! Questi, i siciliani gli fanno un baffo all’arrogante enzi, perché anche questo è da mettere in conto al fiorentino-coniglio(mi riferisco agli incisivi e alla carota che ha in bopcca quando parla).
    Altra trovata d’ingegno del buon “gigliato”? L’aumento della benzina! Ma com’è che non ci aveva pensato ancora nessuno.
    Rina cara, dopo le battute di sopra, ti confesso che inizio davvero ad aver paura. Paura di questo corso Renziano che ci porterà al precipèizio, senza freni e senza scusanti. Ho davvero paura. pero di essere smentito ma temo davvero che la gente presto userà forconi e accette e allora sì saranno guai: per tutti, nessuno escluso.

    Like

    • “Dopo promesse di pace al “mite Letta” gli ha èiazzato un palo del telegrafo in quel posto, fedele al motto che nei sederi altrui sono stuzzicadenti!”

      Sono piegata in due dal ridere: crepa d’invidia corriere.it!

      Like

  2. salvofigura // 1 March 2014 at 12:45 // Reply

    Rido io del tuo ridere, contento che abbia gustato il vecchio motto! Pensavo lo conoscessi. A risentirci.
    Salvo

    Like

  3. No ammetto la mia ignoranza “magrisiana” non l’avevo mai sentito dire ma non vi sono dubbi che descrive l’azione politica del governo renzista, o oggi, in maniera… perfetta! Saludos

    Like

Leave a Reply.... Lascia un commento...

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: