Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Abolite i finanziamenti statali ai giornali di regime! Lo schifo indegno di Sallusti che dà dei mafiosi a 11 milioni di italiani

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Italia asservita per elezione e formazione!

di MoVimento 5 Stelle

I principali giornali della propaganda del partito del nazareno, La Repubblica per il Pd e Il Giornale per Forza Italia, oggi difendono a spada tratta quei burocrati servitori dei partiti piazzati in alcuni dei gangli fondamentali dello Stato e che ogni giorno ostacolano il Governo del Cambiamento e la realizzazione del Contratto di Governo. Un governo che è sostenuto da circa due terzi degli italiani, un sostegno popolare che non ha eguali in nessun altro Paese d’Europa.

In spregio della democrazia questi “giornalisti” sostengono che non è il popolo a dover decidere dove mettere i soldi (meno tasse, no tagli alla sanità, no aumento iva, pensione di cittadina, superamento della Fornero, reddito di cittadinanza, ecc.) tramite il governo democraticamente legittimato, ma i partiti che stanno all’opposizione tramite burocrati che sono stati piazzati lì per appartenenza e non per merito.

Addirittura Sallusti nel suo editoriale di oggi paragona il MoVimento 5 Stelle alla mafia e la nostra battaglia per far rispettare il contratto di governo alla stregua della “trattativa”. Proprio lui che aveva definito il condannato in via definitiva per concorso esterno in associazione mafiosa, nonché rinviato a giudizio nel processo sulla trattativa Stato Mafia, Dell’Utri “un galantuomo”. Sallusti offende la memoria di Falcone e Borsellino e contemporaneamente 11 milioni di italiani a cui da dei mafiosi. Paragonare una forza politica votata dal 32% dei cittadini alla mafia non è giornalismo, non è nemmeno solo bieca propaganda. È uno schifo indegno. Vuol dire non sapere nulla di cosa sia la mafia e i morti e il dolore che ha provocato e continua a provocare. E vuol dire non avere la benché minima cultura politica.

La stampa controllata dai partiti è un serio problema perché inquina in maniera deleteria tutto il dibattito pubblico conducendo ad abomini di questo tipo. La nostra legge sull’editoria, che elimina i finanziamenti pubblici diretti e indiretti e che incentiva editori puri che abbiano il solo scopo di informare i cittadini, è l’unico modo per garantire ai cittadini un servizio di informazione degno di questo nome.

Tratto da www.ilblogdellestelle.it

Advertisements

Regala i noltri libri a Natale. Acquistali qui, risparmia!