Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Un quiz di pensiero laterale – Due bambini e la nuvola di polvere

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER


Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

—————————-

No, niente appello! Qui non si tratta di riformare una sentenza, ma un costume. (…) Accetto la condanna come accetterei un pugno in faccia: non mi interessa dimostrare che mi è stata data ingiustamente.

Giovannino Guareschi (lo disse dopo la sentenza di condanna ricevuta per l’accusa di diffamazione mossagli da Alcide De Gasperi)

—————————-

Diario dai giorni del golpe bianco (paperback) di Rina Brundu .

Per l’E-Book clicca qui.

owl-845131_960_720Due bambini stavano giocando nel cortile della scuola quando squillò il campanello di fine ricreazione. Rientrando in classe un improvviso soffio di vento li catturò dentro una nuvola di polvere. Quando il vento cessò il viso di uno dei bimbi era visibilmente sporco mentre il volto del compagno era ancora pulitissimo. Tuttavia, fu proprio il secondo bambino con il viso pulito ad andare in bagno a lavarsi, mentre il primo corse veloce in classe. Dato che i bambini avevano le stesse abitudini igieniche come lo spiegate questo comportamento?

Enjoy!

Advertisements

info@ipaziabooks.com

4 Comments on Un quiz di pensiero laterale – Due bambini e la nuvola di polvere

  1. Il bambino con il volto pulito non è stato sporcato dalla sabbia perchè si è coperto con le mani. Le identiche abitudini igieniche di cui si parla, sono da attribuirsi al lavaggio delle mani, perchè le insegnanti ripetono spesso questa frase ai bambini. Quindi, lo scolaro con il viso sporco è andato diretto in classe perchè non aveva bisogno di lavarsi le mani, non essendosele sporcate.

    Io ci ho provato 🙂

    Liked by 2 people

  2. Bene provarci! Anche perché col pensiero laterale si possono creare soluzioni tutte nuove anche migliori dell’originale, l’importante però è mantenere la logica e rispondere a tutti i punti.

    Della tua soluzione mi piace l’idea logica che il bambino rimasto con il viso pulito lo sia rimasto perché si è coperto con le mani…. Il problema posto però era un altro, ovvero non riguardava la ragione che ha portato un bambino a restare col visto lindo e l’altro no, dato che come si è scritto sono bambini che si lavano in genere allo stesso modo…. con la stessa regolarità e abitudini.

    Per risolvere quindi bisogna specificare chiaramente perché il bambino con il viso lindo è andato a lavarsi e perché l’altro col viso sporco (non le mani) sia andato in classe.

    Come detto qualsiasi soluzione va bene ma deve essere credibile e logica. Ciao e grazie per il tuo intervento interessante:)

    Like

  3. Quel che mi viene in mente è che il bambino col viso pulito ha visto che il compagno aveva il viso sporco, e pensando di essere nella stessa situazione, si è andato a lavare, mentre quello che aveva il viso sporco, vedendo l’altro con il viso pulito, ha pensato di esserlo anche lui.
    Anch’io ci ho provato
    Danila

    Like

  4. Non avrei potuto riportarla meglio, benissimo! Ciao

    Like

Comments are closed.

%d bloggers like this: