Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

The Big Bang Theory: un’apologia e sul metodo scientifico-didattico di Chuck Lorre e Bill Prady; con 50 aforismi di Sheldon Cooper tradotti.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

thebbtsheldonarticledi Rina Brundu. Credo che i cultori del genere (i.e. sitcom anglossassoni e americane) potrebbero concordare se dico che, fino a poco tempo fa, la creazione più ispirata di tutti i tempi era il Father Ted (1) di Arthur Mathews e Graham Linehan. Se non altro per il suo tratto straordinariamente modernista, eccentrico, dissacrante, dissacratorio, irriverente, derisorio, irriguardoso, irrispettoso, geniale, paradossale, per quei suoi personaggi principali (Mrs Doyle docet!) che sembrano modellati da una mente creativa che quando al lavoro doveva per forza avere accesso privilegiato ai momenti più spiritosi e mordaci dello spirito del Padreterno.

Per tutte queste motivazioni non mi spingo fino a dire che The Big Bang Theory (2) di Chuck Lorre (3) e Bill Prady(4) abbia detronizzato Father Ted, ma è indubbio che sotto molteplici prospettive di visione (non ultima la lucidità con cui racconta i nostri tempi digitali), questa ormai famosissima sitcom americana si presenti come un balzo in avanti importante nel settore dell’intrattenimento light. E dell’intrattenimento knowledgeable futuro (non scrivo committed perché il termine, dati i tempi artistici che viviamo, suonerebbe ridicolo). Impressionante è soprattutto la qualità del “canovaccio” creato dagli sceneggiatori, impreziosito da una miriate di perle dialettiche che superano per bellezza e sovente per profondità le perle contenute nei migliori aforismari della storia (da Groucho Marx a Oscar Wilde…); è da notarsi, inoltre, come queste perle siano plasmate da una direttiva didattica di fondo sostanziale, laddove finanche la partecipazione alle stesse puntate dello show dei più importanti scienziati del nostro tempo (da Stephen Hawking, al Premio Nobel George Smoot, a Brian Greene, a moltissimi altri uomini e donne che si occupano di tematiche scientifiche a vario titolo), diventa fattore secondario rispetto a ciò che si impara nel nostro ruolo di telespettatori, o anche di meri lettori dei diversi copioni (una lezione sonora per i nostri produttori di “ficssion!”).

Lo status-quo artistico fin qui descritto è così vero – e a prova di qualsiasi scetticismo critico – che le perle aforistiche contenute nei canovacci di The Big Bang Theory sono per lo più a prova di traduzione. Come si può pensare infatti di tradurre in una qualsiasi altra lingua l’imprecazione pseudo-shakespeariana e pseudo-elisabettiana di Sheldon mentre fatica per trasportare su per le scale un pacco davvero troppo pesante per le sue forze: “Oh gravity, thou art a heartless bitch!’”.

Parto dunque dall’idea, dal mio personalissimo assioma, che la vera arte scritturale non si può tradurre. Non è quindi per il gusto dell’autocontraddizione o per arrecare danno a questa memorabile produzione, che ho voluto rendere nel nostro idioma qualcuno degli innumerevoli aforismi sheldoncooperiani; l’ho fatto, piuttosto, a mo’ di modestissimo omaggio, non avendo altri modi validi per esprimere la mia ammirazione a questi professionisti della parola scritta, perché se è vero che la critica vera è soprattutto coraggio nel puntare il dito contro quel quid, quel qualcosa che non ci soddisfa completamente, è pure vero che la stessa è anche capacità di riconoscere il merito, senza se e senza ma.

————- 50 aforismi di Sheldon Cooper, tradotti —————————————-

Nota breve: la selezione di aforismi (di scambi aforistici) che segue è formata per lo più dalle migliori battute di Sheldon che riescono a vivere anche indipendentemente dal contesto di trama a cui appartengono; e che mantengono significazione anche oltre il background linguistico di riferimento.

 

1)      Sheldon: Non sono pazzo, mia madre mi ha fatto visitare! (The Griffin Equivalency)

*****

2)     Sheldon: Perché piangi?
Penny: Perché sono stupida!
Sheldon: Non è una buona ragione per piangere. Si piange perché si è tristi. Per esempio, io piango perché gli altri sono stupidi e questo mi rende triste. (The Gorilla Experiment)

*****

3)     Sheldon: Howard, tu sai che io sono un uomo molto intelligente. Non hai mai pensato che se avessi torto lo saprei? (The Jiminy Conjecture)

*****

4)     Sheldon: Oh gravità, che donnaccia senza cuore! (The Big Bran Hypothesis)

*****

5)     Sheldon: Buongiorno, Vostro Onore, sono il Dottor Sheldon Cooper che si presenta pro-se, il che significa che difenderò me stesso.

Giudice: So cosa significa, ho studiato Legge.

Sheldon: E tuttavia siete finito a dirigere il tribunale delle infrazioni stradali… (The Excelsior Acquisition)

*****

6)     Sheldon: Amy, ti presento il nostro Accordo Quadro Sentimentale. Un patto vincolante che nelle sue 31 pagine enumera, illustra e codifica le responsabilità relazionali di Sheldon Lee Cooper (da qui in avanti chiamato “il ragazzo”) e Amy Farrah Fowler (da qui in avanti chiamata  “la ragazza).

Amy: E’ così romantico!

Sheldon: L’indennizzo reciproco lo è sempre… (The Flaming Spittoon Acquisition)

*****

7)      Penny: Mi arrendo, è impossibile!
Sheldon: Non posso essere “impossibile”, io esisto! Ritengo che ciò che intendevi dire fosse: “Mi arrendo, è improbabile!”. (The Gothowitz Deviation)

*****

8)     Sheldon: Mi hai comprato un regalo, Penny? Ma perché hai fatto una cosa del genere? Lo so che pensi di essere stata generosa, ma la alla base dell’usanza del fare un regalo c’è il concetto di reciprocità. Tu non mi stai dando un regalo mi stai dando un obbligo. In breve io adesso sono costretto a uscire e a comprarti un regalo di identico valore e che rappresenti lo stesso livello di amicizia rappresentato dal tuo. Ah, nessuna meraviglia che i casi di suicidio aumentino a Natale! Oh, lo so, lo so, me la sono cercata diventando una parte tanto cara e importante della tua vita… ( The Bath Item Gift Hypothesis).

*****

9)     Wolowitz: Vuoi donarmelo? Ma tu ami il tuo posto sul divano….
Sheldon: No, Howard, io amo mia madre, i miei sentimenti per il mio posto sul divano sono molto più profondi….  (The Apology Insufficiency)

*****

10)  Sheldon: Una piccola incomprensione? Galileo e il Papa ebbero una piccola incomprensione…  (The Nerdvana Annihilation)

*****

11)   Leonard: Sto semplicemente dicendo che si prendono più mosche col miele che con l’aceto.
Sheldon: Se ne prendono anche di più col letame, qual è il punto? (The Gothowitz Deviation)

*****

12)  Sheldon: Sai, in tempi difficili come questi, io mi affido spesso ad una forza più grande di me.
Amy: La religione?
Sheldon: Star Trek. (The Alien Parasite Hypothesis)

*****

13)   Sheldon: Mi piacerebbe modificare il paradigma della nostra relazione…

Amy: Ti ascolto…
Sheldon: Partendo dal presupposto  che nulla dovrà cambiare – a livello fisico o su altri livelli, non faccio obiezioni a che tu non venga considerata come non fossi la mia ragazza…
Amy: Interessante; adesso, riprovaci senza la negazione quadrupla… (The Flaming Spittoon Acquisition).

*****

14)  Sheldon: Penny, anche se sottoscrivo interamente la teoria del Molti Mondi che postula l’esistenza di un infinito numero di Sheldon in un infinito numero di universi, ti garantisco che in nessuno di questi sto danzando. (The Gothowitz Deviation)

*****

15)   Sheldon: Se dovrai sostituire Wolowitz ho bisogno di saperne di più di te.
Stuart: Va bene.
Sheldon: Wolowitz ha frequentato il MIT: qual é il tuo curriculum scolastico?
Stuart: Ho fatto la scuola dele Belle Arti.
Sheldon: Altrettanto ridicolo. Sei dentro. (The Decoupling Fluctuation)

*****

16)  Sheldon: Per vostra informazione io ho i genitali. Sono funzionanti ed esteticamente piacevoli. (The Skank Reflex Analysis)

*****

17)   Sheldon: (a Priya) Tu avrai pure frequentato Cambridge ma io mi sono laureato honoris causa alla Starfleet Academy! (The Agreement Dissection).

*****

18)   Sheldon: Che tipo di computer ha? E per favore non mi dica uno bianco (The Peanut Reaction).

*****

19)   Sheldon: Sono cresciuto in Texas. Il football è dappertutto in Texas: football professionistico, football universitario, pipì football…. Di fatto, qualsiasi tipo di football tranne quello originale, il calcio europeo, che la maggior parte dei texani pensa sia un complotto comunista.   (The Cornhusker Vortex)

*****

20)  Leonard (mentre parlano di Amy): Hai mai pensato di rivelarle i tuoi sentimenti?
Sheldon: Leonard, io sono un fisico non un hippie! (The Desperation Emanation)

*****

21)   Sheldon: ‘Ha bevuto dal bicchiere di Leonard” – le parole che incideranno sulla mia lapide. (The Engagement Reaction)

*****

22)   Sheldon: Non riesco a mettermi in contatto con Amy. Ho provato con l’e-mail, con la video-chat, con twitter, commentando sulla sua pagina Facebook, mandandole un messaggino, niente.
Leonard: Hai provato a telefonarle?
Sheldon: Il telefono!!! Sai, Leonard, con le tue logiche semplici, potresti essere tu il più saggio fra noi. (The Isolation Permutation)

*****

23)   Penny: Senti, potresti dimenticare tutto il resto e dirmi solo di cosa si occupa Leonard?
Sheldon: Va bene. Leonard sta cercando di capire perché le particelle subatomiche si muovono come si muovono.
Penny: Davvero? Tutto qui? Non sembra così complicato.
Sheldon: Non lo è… ed è per questo che Leonard se ne occupa. (The Gorilla Experiment)

*****

24)   Penny: Sheldon, posso farti una domanda?
Sheldon: Preferirei di no ma non mi spingerò fino a proibirtelo. (The Bad Fish Paradigm).

*****

25)   Sheldon: Quando si capiscono le leggi della Fisica, Penny, tutto è possibile. E permettimi di aggiungere, “Mwah, ha, ha.” (The Panty Pinata Polarization).

*****

26)   Sheldon: C’è una chiara linea di demarcazione tra ciò che è sbagliato è ciò che è visionario. Sfortunatamente devi essere un visionario per capirlo. (The Pirate Solution)

*****

27)   Sheldon: La paura dell’altezza è illogica. D’altra parte la paura di cadere è prudente e evoluzionista. (The Friendship Algorithm).

*****

28)   Sheldon: Di recente ho sognato di essere un gigante, ma ogni cosa intorno a me era in scala dunque tutto sembrava normale.
Leonard: Come sapevi di essere un gigante se tutto era in scala?
Sheldon: Indossavo pantaloni di taglia un milione. (The Pants Alternative).

*****

29)   Sheldon: Hiuuuuuuu, lo so che ci siete, vi sento metabolizzare ossigeno ed espellere anidride carbonica. (The Pants Alternative)

*****

30)   Penny: Chi è Adam West?
Sheldon: Chi è Adam West!? Leonard, ma di cosa parlate voi due dopo avere fatto sesso? (The Precious Fragmentation)

*****

31)   Leonard: Howard ha portato una ragazza?
Sheldon: Una spiegazione più plausibile è che il suo lavoro con la robotica abbia fatto uno straordinario balzo in avanti (The Luminous Fish Effect).

*****

32)   Sheldon: Non sto dicendo che tutti gli anziani che non padroneggiano la tecnologia dovrebbero essere pubblicamente frustati. Ma se si desse l’esempio con uno o due la cosa dovrebbe incoraggiare gli altri ad impegnarsi di più (The Bus Pants Utilization).  

*****

33)   Sheldon: Ciò che sto facendo è tentare di capire quando morirò.
Leonard: Sì, molti si stanno occupando di questa ricerca…. (The Cruciferous Vegetable Amplification).

*****

34)   Sheldon: Immagino insegni il valore dell’umiltà l’essere dei fallimenti su così tanti livelli. (The Pancake Batter Anomaly).

*****

35)   Sheldon: Dottor Greene, posso farle una domanda?
Dr. Brian Greene: Si?
Sheldon: Lei ha dedicato una vita di lavoro ad educare il grande pubblico alle complesse idee scientifiche.
Dr. Greene: Si, in parte.
Sheldon: Ha mai preso in considerazione l’idea di rendersi utile alla società? Per esempio, di leggere per gli anziani?
Dr. Greene: Mi scusi?
Sheldon: Sì, non I suoi libri però; qualcosa che possano apprezzare….. Scherzo, naturalmente, sono un suo grande fan.  (da The Herb Garden Germination)

*****

36) Sheldon: “Ci vedremo all’inferno Sheldon”; la parte più terrificante della frase è la virgola mancante (The Good Guy Fluctuation).

*****

37)   Sheldon: Scusatemi, sono in ritardo!
Leonard: Cos’è successo?
Sheldon: Nulla! Solo che non volevo venire (The Grasshopper Experiment).

*****

38)   Sheldon: C’é una teoria economica conosciuta con il nome di “positional good” per la quale un oggetto ha valore per il suo proprietario solo in quanto gli altri non ce l’hanno. Il termine fu coniato nel 1976 dall’economista Fred Hirsh per rimpiazzare il più colloquiale “neener-neener-io-ce-lho-e-tutto-no” (The Large Hadron Collisin)

*****

39)   Sheldon: A che ora svuoti l’intestino?
Leonard: Quando debbo.
Sheldon: Quando devi? Mi dispiace ma io non affitto agli hippies (The Staircase Implementation).

*****

40) Sheldon: Ah, che elfo che sarei stato! (The Herb Garden Germination).

*****

41)   Sheldon: Buonanotte. E qualora venisse la fine del mondo, buona fortuna (The Plimpton Stimulation).

*****

42)   Sheldon: Perché mi hai abbandonato, o divinità della cui esistenza io dubito? (The Zarnecki Incursion).

*****

43) Sheldon: Una donna è come un panino all’insalata d’uova in un’afosa giornata texana: piena d’uova e attraente solo per poco (The Egg Salad Equivalency).

*****

44) Sheldon: Perché la gallina ha attraversato il nastro di Möbius? Per passare dalla stessa parte. Bazinga! (The Pants Alternative).

*****

45)   Sheldon: Erano spaventati dalla mia intelligenza e troppo stupidi per capire che era il motivo per cui mi odiavano (The Electric Can Opener Fluctuation).

*****

46)   Penny: Davvero? Oltre a tutto il resto hai anche paura degli uccelli?
Sheldon: Si chiama ornitofobia; un giorno verrà riconosciuta come una vera malattia invalidante e il locatario verrà obbligato ad avvolgere la casa con una rete gigante, la qualcosa è una tragedia perché ho il terrore delle reti (The Ornithophobia Diffusion).

*****

47)  Leonard: Tu non sei Isaac Newton.
Sheldon: Certo che non lo sono; la forza di gravità l’avrei capita senza l’aiuto della mela (The Cooper-Hofstadter Polarization).

*****

48)   Amy: Sei uscita con 193 uomini? Straordinario, Penny: e hai avuto rapporti con tutti loro?

Penny: No.

Sheldon: Il numero sarebbe comunque facile da calcolare.

Penny: Oh.

Sheldon: Basandomi sul numero di imbarazzanti incontri che ho avuto con strani sconosciuti che lasciavano il suo appartamento la mattina, più il numero di volte che è tornata a casa indossando gli stessi abiti del giorno prima….

Penny: Va bene, Sheldon, hai dimostrato il tuo punto…

Sheldon: Dicevo… moltiplichiamo 193, più o meno 21 uomini prima della perdità della verginità, fa 172 per 0.18 che ci dà 30.98 partner sessuali. Arrotondiamoli a 31… (The Robotic Manipulation).

*****

49)   Leonard: Oh. Dobbiamo andare….

Howard: E Sheldon?

Sheldon: Sheldon non viene.

Leonard: Davvero? Ma cosa diciamo al preside Siebert?

Sheldon: Ditegli che il dottor Cooper pensa che il modo migliore di fare uso del suo tempo sia di utilizzare le sue rare e preziose facoltà per strappare la maschera della natura e guardare Dio direttamente in faccia.

Penny: Sheldon, è sabato sera e tu come al solito farai la lavatrice.

Sheldon: Non diteglielo questo, ditegli questa roba della maschera della natura (The Benefactor Factor).

*****

50)   Sheldon (a Leonard): “Ritengo che tu abbia le stesse possibilità di fare sesso con Penny che ha il telescopio Hubble di scoprire al centro di ogni buco nero un omino con una torcia che cerca un interruttore magnetotermico…” (The Fuzzy Boots Corollary).

*****

Libera traduzione di Rina Brundu.

Translated into Italian by Rina Brundu.

Note:

1)       Father Ted è una sitcom irlandese prodotta dalla Hat Trick Productions per Channel 4 e scritta da Arthur Mathews e Graham Linehan. La serie, composta da 25 episodi suddivisi in tre stagioni andate in onda dal 21 aprile 1995 al 1º maggio 1998, è incentrata sulla vita di tre preti cattolici interpretati da Dermot Morgan, Ardal O’Hanlon e Frank Kelly, assistiti da una governante impersonata da Pauline McLynn.Uno degli attori protagonisti, Dermot Morgan, morì inaspettatamente per un infarto il 28 febbraio 1998, all’età di 45 anni, un giorno dopo aver girato l’ultimo episodio della serie – Trama – La serie narra la vicende di tre preti cattolici, Padre Ted Crilly e i suoi confratelli Padre Dougal McGuire e Padre Jack Hackett, che vivono insieme nella casa parrocchiale di Craggy Island, un’isola fittizia a largo dalla costa occidentale dell’Irlanda. Con loro vive anche la governante Mrs. Doyle. I tre sono stati trasferiti sull’isola su indicazione del Vescovo Len Brennan, per punizione a seguito di alcune disavventure presenti nel loro passato: Ted è stato accusato di irregolarità finanziarie, Dougal a causa del cosiddetto Blackrock Incident, mentre Jack ha avuto problemi con l’alcol. Oltre ad occuparsi delle vicende della comunità locale, sono costretti anche a fare i conti con il loro arcinemico Padre Dick Byrne della vicina parrocchia di Rugged Island.

2)       Big Bang Theory (The Big Bang Theory) è una sitcom statunitense ideata da Chuck Lorre e Bill Prady e prodotta dalla Warner Bros. Television in collaborazione con la Chuck Lorre Productions. L’episodio pilota è andato in onda il 24 settembre 2007 sul canale CBS. In Italia la serie viene trasmessa in prima visione pay dalla piattaforma Mediaset Premium dal 19 gennaio 2008, mentre in chiaro è trasmessa dai canali Mediaset dal 20 settembre 2010.  – Trama – Pasadena, California. Quattro giovani scienziati di diversi campi – il fisico sperimentale Leonard Hofstadter, il fisico teorico Sheldon Cooper, l’ingegnere aerospaziale Howard Wolowitz e l’astrofisico Raj Koothrappali – lavorano insieme al California Institute of Technology. Il loro legame d’amicizia è cementato principalmente dalla rispettiva condizione sociale, essendo i ragazzi dei nerd e geek a tutti gli effetti. La grande intelligenza ne fa tra le menti più valide del Paese, ma di contro li rende socialmente degli inetti: fuori dal lavoro, il tempo libero dei quattro trascorre principalmente tra la lettura di fumetti, partite ai videogame e giochi di ruolo, e la visione di film e serie TV di fantascienza; l’assenza di ragazze è una costante nelle loro vite. Questa fin troppo abitudinaria routine cambia radicalmente quando Leonard s’innamora di Penny, una ragazza di provincia col sogno di diventare attrice, appena trasferitasi nell’appartamento di fronte a quello condiviso da Leonard e Sheldon. La nuova vicina di pianerottolo, bella ed esuberante, rappresenta l’esatto opposto dei quattro amici; lo strano e complicato mondo dei ragazzi finisce quindi ben presto per scontrarsi con quello semplice e superficiale di Penny, facendo sì che le loro tranquille esistenze vengano completamente stravolte.

3)       Chuck Lorre, nato Charles Michael Levine (Bethpage, 18 ottobre 1952), è un regista, sceneggiatore, produttore televisivo e compositore statunitense. Ha ideato, scritto e prodotto numerose sitcom statunitensi fra le quali: Dharma & Greg, Due uomini e mezzo, Big Bang Theory e Mike & Molly.

4)       Bill Prady (Detroit, 7 giugno 1960) è uno sceneggiatore e produttore televisivo statunitense. Ha lavorato per alcune importanti sitcom americane come Sposati… con figli, Dharma & Greg, Una mamma per amica e per la serie TV di fantascienza Star Trek: Voyager. Attualmente è produttore esterno e co-creatore della sitcom The Big Bang Theory.

Featured image, screenshot dal sito ufficiale della sit-com. Note informazionali da Wikipedia.

Advertisements