PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 10

Sul primo flop giornalistico de “La verità” e una domanda al direttore Belpietro…

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

robdemat

Perché inseguire a tutti i costi il gossip, le minchiate pseudo-intellettuali, perché dare un esempio di un’Italia così leggera intellettualmente, incapace di analisi, di investigazione ontologica, perché far passare il messaggio che queste sparate imbecilli e infantili da scribacchini da operetta rappresentino la nostra sostanza, la nostra nazione?

No, oggi, caro Belpietro, il suo giornale io non lo comprerei… MAI! E non lo vorrei neppure gratis. Per queste schifezze abbiamo già Repubblica, il Fatto, il Corriere… da lei, francamente, ci aspettavamo qualcosa di più…!!