Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Una nota e una pianta secolare

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

Roverella secolare che ho fotografato in Sardegna. Copyright Rina Brundu

Un paio di mesi fa un signore mi ha contattato dalla Sardegna. Molto cortese e molto gentile ha detto che avrebbe voluto che la prossima volta in cui sarei stata giù mi facessi vedere nel suo negozio di fotografia: voleva farmi una foto come artista della zona!

Gli ho risposto di no e che se proprio voleva fotografare qualcosa di “artistico” nelle sue zone non avrebbe avuto problemi: bastava che facesse un viaggio lungo non troppi chilometri in direzione delle vallate delGennargentu. Ci sono, colà, alcune roverelle, e ginepri secolari che nella loro bellezza spettacolare fanno impallidire Instagram!

Boutades!

E poi più il tempo passa più odio le fotografie. No, non è esatto dire che odio le fotografie. In realtà ne faccio sempre tantissime, ma non amo tutto ciò che è epidermide, tutto ciò che è corpo-che-si-mostra, bello o brutto non fa differenza. Potendo invece mi piacerebbe fotografare l’anima. I suoi colori.

Questi però sono altri discorsi. Non c’entrano con questo post. Il fatto è che viviamo tempi così miserabili che mi trovo finanche costretta a scrivere un post per giustificare la presenza di questa foto su Rosebud (che non è stata fatta da quel signore, naturalmente!). Prima di tutto a me stessa. Certo, da un lato sto cercando di “riappropriarmi” del sito che negli ultimi tempi avevo quasi concesso in comodato d’uso ai tanti, mentre nei prossimi anni qualcosa cambierà, anche se non troppo. Dall’altro lato, il tempo che passa non deve essere ignorato, non può essere ignorato!

Naturalmente, nel giusto momento tutto verrà spiegato in modalità più chiara e reso pubblico con la trasparenza a cui sono abituata. Per il momento tenterò di abituarmici. Il giorno in cui la foto sparirà, invece, vorrà dire che non mi sono abituata affatto e vorrà dire anche altro…

La pazienza è un’arte che si imparà nel tempo, ma in genere premia sempre. Premierà alla grande anche in questa occasione… Rina Brundu
Advertisements

Natale 2018 – Regala i nostri libri!