Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Poesia e Politica (1) – Poetando sulla leggenda di un grande vecchio, novello Giasone elvetico

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Moreau_-_Jason_et_Médée

Giasone e Medea

È la leggenda di un grande vecchio,

sì, proprio quello della montagna,

sta bene attento, porgi l’orecchio

perché racconta di un magna magna

 

La colazione era solo un assaggio

Meglio sfamarsi a Palazzo Chigi

che degli elvetici sdegnava il formaggio

Nulla a confronto dei nostri servigi

 

A sera fatta, tornato il languore

C’era il pensiero di dove cenare

Tutto contento, di buonumore

La fida ministra mandava a chiamare

 

Dopo un goccetto elargiva consigli

Dal Diritto all’Economia

Per il Premier e tutti i suoi gigli

Anche a Padoan mostrava la via

 

Sul Jobs Act e sul tema lavoro

Era il miglior santone etico

Mentre il suo vello  grondava oro

Nel cogitar tosto ed ermetico

 

Era un governo, ma di quattro persone

Così ch’assicura questo novello Giasone

Mentre tramava dal suo cantone

ohi l’italiano fesso e coglione!

 

Rina Brundu

13 gennaio 2018

 

Advertisements

Chiudiamo Wikipedia. Non si lucra scaltramente sull’impegno di intelletto!