LA BARBA DI DIOGENE, Dublin (EIRE) – 17 Years Online. Leggi l'ultimo pezzo pubblicato...

Listen (Ascolta) by E. E. Cummings

listen
beloved
i dreamed
it appeared that you thought to
escape me and became a great
lily atilt on
insolent
waters but i was aware of
fragrance and i came riding upon
a horse of porphyry into the
waters i rode down the red
horse shrieking from splintering
foam caught you clutched you upon my
mouth
listen
beloved
i dreamed in my dream you had
desire to thwart me and became
a little bird and hid
in a tree of tall marble
from a great way i distinguished
singing and i came
riding upon a scarlet sunset
trampling the night easily
from the shocked impossible
tower i caught
you strained you
broke you upon my blood
listen
beloved i dreamed
i thought you would have deceived
me and became a star in the kingdom
of heaven
through day and space i saw you close
your eyes and i came riding
upon a thousand crimson years arched with agony
i reined them in tottering before
the throne and as
they shied at the automaton moon from
the transplendant hand of sombre god
i picked you
as an apple is picked by the little peasants for their girls

—————-
ascolta
adorata
ho sognato
pareva che avessi pensato di
sfuggirmi e diventare un grande
giglio piegato su
insolenti
acque ma ero cosciente della
fragranza e venni cavalcando
un cavallo di porfido tra le
acque ho cavalcato il rosso
sauro urlante per le schegge
di spuma ti ho presa afferrata sulla mia
bocca
ascolta
adorata
ho sognato nel sogno che
desideravi fermarmi e diventavi
un uccellino e ti nascondevi
in un albero di marmo alto
da lontano sentivo
un canto e venni
cavalcando in un tramonto scarlatto
calpestando facilmente la notte
dalla scossa impossibile
torre ho preso
te ti ho forzata
distrutta sul mio sangue
ascolta
adorata ho sognato
mi pareva tu mi avessi ingannato
e fossi diventata stella nel regno
dei cieli
attraverso il giorno e lo spazio ti ho visto chiudere
gli occhi e venni cavalcando
migliaia di anni crimisi arcuati in agonia
imbrigliati traballanti davanti
al trono e mentre
fissavano l’automa luna dalla
mano translucente di un dio cupo
ti ho raccolta come una mela è raccolta dai fattori per le loro amate

Libera traduzione di Rina Brundu, in Dublino 06.07.2014