LA BARBA DI DIOGENE, Dublin (EIRE) – 19 Years Online. Leggi l'ultimo pezzo pubblicato...

La coiffeuse

Esteri: Finito il settennato di Tutkkmun99, nuovo Presidente nel fantastico paese di Godobono

di Rina Brundu

Una pandemia globale ha, tra le molte altre conseguenze, l’effetto di distrarci dalle usate problematiche poste dall’ordinaria amministrazione, anche quella di tipo politico. Eppure, che noi lo si ricordi o meno, sono passati già 7 anni da quando il Presidente Tutkkmun99 fu eletto a larga maggioranza nel paese di Godobono, ragion per cui vi è adesso grande attesa per sapere chi sarà il suo successore. In linea con una prassi stabilita fin dall’immediato dopoguerra, la “grande stampa” della nazione fa già la fila davanti alle cancellerie e davanti ai diversi uffici governativi onde avere i nomi “da bruciare” nell’attesa che i boiardi partitici si mettano d’accordo su quale sarà il prossimo rappresentante del popolo che romperà meno le bal… pardon, che dimostrerà di avere tutte le carte per svolgere tale alto in carico.

“Che ne pensa lei?” abbiamo chiesto al signor Gioacchino Vanvera, abitante del popoloso quartiere Martoriato di Godomejo, storica capitale di Godobono. “De che?” ha risposto costui. “Del nuovo presidente che verrà eletto a giorni” abbiamo ribadito. “Mah… ma nun l’avevamo già cambiato quando comprammo Falcao?”. Come si evince c’è molta confusione tra i godobonesi, con la maggioranza della popolazione che non ha la più pallida idea di chi siano codesti candidati, o di chi stia decidendo per loro.

“Ritiene che il signor Omicrodeltoni, dall’alto della sua esperienza di business e politica, possa aspirare ad essere un buon presidente?”. “No, non un’altra variante!” ha sbraitato coriacea la signora Carla, 85 anni, che nella vita le ha viste tutte sebbene sia ormai quasi completamente cieca. “E per favore si metta la mascherina prima di rivolgerci la parola, o chiamo subito la polizia” ha incalzato la sua giovane badante costringendosi, nostro malgrado, a una veloce ritirata.

“Psst, pssst!”. Quest’ultimo “informatore”, il quale ha fatto punto di voler restare anonimo, ha attirato la nostra attenzione da dietro un nebbioso lampione periferico. “Mi è parso di capire che stiate cercando informazioni sul prossimo Pres… Presidente, o no?” ha esordito con voce tremebonda. “Certo, naturalmente, lei ha idea di chi potrebbe essere?”. “Potrei…” ha balbettato incerto senza mai smettere di guardarsi alle spalle. “Cinquemila euro!” ha quindi urlato di punto in bianco e tutto d’un fiato. Questa volta è stato il nostro turno di sbraitare ma forse il gioco valeva la candela e alla fine abbiamo pagato il pizzo richiesto. Avere un nome davvero papabile sarebbe stato un colpo giornalistico da Premio Pulitzer.

“Allora?” abbiamo pressato. “Chi sarà il nuovo presidente di Godobono?”. “Mah… chi sarà nessuno può dirlo con certezza, ovvero lo possono dire solo in pochi… però… però le basti sapere che…” ha ribadito l’uomo interrompendosi quasi subito. “Avanti, dica!”. “Be’ le basti sapere che nel mausoleo…”. “Intende dire il mausoleo dove mettono la statuetta durante il settennato?”. “Certo” ha risposto l’informatore palesemente seccato, “di quale altro mausoleo crede si stia parlando?”. Agitato, costui ha infine sbottato: “Pare che colà stiano installando una nuova… una nuova coiffeuse”. “Nooo!! Intende dire che il prossimo Presidente sarà una donna?”… In quella, l’uomo scomparve all’istante, mentre l’ennesimo cirro nebbioso, paratosi contestualmente davanti a noi, ci impedì finanche di iniziare quella che sarebbe stata comunque una vana rincorsa.

Tornati mogi mogi in redazione, Ringhio, il nostro segugio più capace, ha fatto due più due, e dopo avere analizzato il neretto in minuscolo in fondo a ciascun “fondo” degli ultimi cinque anni, ha concluso che il nostro “informatore” era di tipo Schroedingheriano: poteva e non poteva avere ragione. Su un punto però Ringhio sembra non avere dubbi: nel fantastico paese di Godobono la democrazia muore anche così. Non tra i titoli urlati ma nei santini oscuri costruiti (da chi ha ogni interesse a farlo) con pedante determinazione e con la precisione chirurgica richiesta per scrivere il foglietto illustrativo di un altro lassativo di ultima generazione.