PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 10

A proposito della “concertazione” Grillo-Berlusconi. E sulle balle che ci rifilano

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

liberoq

Image source: uno straordinario collage tratto da Liberoquotidiano…. Perspicace Feltri!

Pensa tu! Da quanto si apprende dalle cronache attuali mancherebbe solo che Giuseppe Grillo da Genova e Silvio Berlusconi, un tempo arcinemici, si incontrino presto… magari per parlare dei bei tempi, dei tempi craxiani!

No, la conclusione non è azzardata dato che ciascuno di codesti “leader”, nel suo luogo mediatico o virtuale di riferimento, sarebbe intento a lodare l’azione europea a sostegno dell’Italia e in una a sostenere l’ennesimo annuncio mediatico del Conte Giuseppi-Dracuuula determinato a prenderci tutti quanti per i fondelli.

La verità… quella vera, intendo… è tuttavia quella più ovvia, più semplice – direbbero gli appassioni dei ragionamenti alla Occam’s Razor – ovvero che in Europa nessuno è intenzionato a firmare cambiali per finanziare il debito italiano. Del resto, voi lo fareste? Voi carichereste la vostra famiglia dei debiti del vicino? Io credo di no!

Ecco, questa è appunto una delle balle che vi raccontano, loro e i loro giornalini. Invece, di creare un governo di salute nazionale, capace, determinato a trovare una strada per risolvere internamente, per ridare un minimo di libertà e dignità all’Italia, ciò che fanno e farci passare per i “beggar” (poveracci) d’Europa, umiliandoci… e senza avere neppure il coraggio di dircelo!

Ma quand’é che in questo paese nascerà un movimento politico davvero capace di sovvertire le azioni maldestre, interessate di codesti avvoltoi?? Se esiste fatemi sapere: a questo punto mi iscrivo subito!

Rina Brundu