PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 10. Breaking News

A proposito della “linea Conte”. Il Fatto Quotidiano dalla propaganda alla satira…

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

linea conte.jpg

Abbiamo così tanto materiale per capire cos’é il “giornalismo” italiano che a questo punto non ci si dovrebbe prendere la briga…

Tuttavia, quando si vede il giornalismo scadere nell propaganda bambinesca (si parla di bambini analogici, per ovvie ragioni), come questo screenshot qui sopra, ripreso dalla odierna home online del Fatto Quotidiano, si resta allibiti… prima di farsi una sonora e grassa risata, s’intende… (ecco, infatti, qua sotto, cosa sarebbe stato cambiato secondo gli altri media)

DAGOSPIA.jpg

Fonte: dagospia

Si ride meno quando si pensa alla “parabola” nera che sta prendendo la storia di questo signore oggetto di notizia… E che, almeno a leggere le cronache (vedi sotto lo screenshot da “Il Giornale”), comincia a diventare davvero seria…

Al “Fatto” naturalmente sfugge l’inezia che qui si sta parlando di un “signore” che non ha alcun seguito politico (sarà per questo che non sente l’esigenza di chiarire le accuse che gli vengono mosse e soprattutto il “caso Iene”?) alle spalle, ma che purtroppo è, in questa disgraziatissima fase storica, il nostro Premier!

Chi pensava – e io ero tra quelli – che Matteo Renzi fosse il peggio, a questo punto si deve cominciare a ricredere… Evidentemente, qualcosa di peggiore esiste!

linea conte il giornale

Curioso, infine, come alla sagace redazione del “Fatto”, in caccia dei cosiddetti “voltagabbana” grillini che stanno giustamente lasciando questo governo di voltagabbana, sfuggano fatti di eccezionale gravità come quelli indicati qui sotto…

Pensa tu! E poi continuano a farsi chiamare “giornalisti”… sic!

mes.jpg