PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 10. Breaking News

MASSIMO PITTAU – APPELLATIVI DI ETIMOLOGIA INCOMPLETA. ESTRATTO

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

v2 appellativi di etimologia incompleta (1).jpg

aprico «soleggiato, caldo», deriva dal lat. apricus (finora di origine ignota; DELL, DEI, DELI²), da connettere con l’etnico lat. Afer, Afra, Afrum «Africano-a» e con i gentilizi lat. Apric(i)us, Afric(i)us (RNG) e probabilmente da confrontare con quelli etr. APRECEN(, AFRCE (alternanze I/E, P/F, suff. –ic-; LICE norme 1,4,5). Vedi aprile, macrotoponimo Africa.

aprile (quarto mese dell’anno), deriva dal lat. aprilis (finora di origine incerta, ma probabilmente etrusca; DELL, AEI, DELI², Etim), il quale forse è da connettere con l’aggettivo apricus «aprico, soleggiato, caldo» (?).

aquila (uccello rapace) deriva dal lat. aquila (finora praticamente di origine ignota; DELL, ThLL, DEI, AEI, DELI²), aggettivo aquilinus; ital. aquilone vento di Nord-Nord-Est e giocattolo dei ragazzi, che deriva dal lat. aquilo,-onis; tosc. aquilastro «falco pescatore» (suffissi -in-, -on-, str-; LICE norme 5,7). Vedi la denominazione dei personaggi storici Aquilius Tuscus (magistrato) e Iulius Aquila (autore di un’opera sulla disciplina etrusca). Vedi pure i gentilizi lat. Aquilin(i)us, Aquilonius (RNG) da confrontare con quello etr. ACVILNA (LELN 51; DETR; DICLE 35).

arbitro «mediatore, giudice conciliatore», deriva dal lat. arbiter (finora di origine incerta; DELL, DELI²), che è da confrontare con l’umbro arputrati = lat. arbitratu (DELL, Etim), col gentilizio lat. Arbitius e probabilmente con quello etr. HARPITE (alternanza ǿ-/h-; LICE norma 3), il quale sembra derivato dal participio fenicio `arb «garante nelle compravendite» (LELN 55; DETR; DICLE 35).

arca «cassa, cassone, sarcofago», deriva dal lat. arca, che è da connettere col verbo lat. arcēre «tener lontano, allontanare, difendere, proteggere», da confrontare col greco arkẽin «tener lontano, allontanare» (indeur.?) e col verbo etr. ARCE (ARC-E) «se ne andò, morì» (DETR), in preterito forte (TLE 169). Sicuramente arca è da connettere con arco, ma non si intravede la connessione semantica fra i due.

arco (arma ed elemento architettonico) deriva dal lat. arcus (finora di origine incerta; DELL, DELI², Etim) ed è da connettere col lat. arcumen,-inis «specie di Iris», letteralmente “arcobaleno” (Plinio, nat. hist., 21, 41), da confrontare coi gentilizi etr. ARCMNAL, ARCU[M]N(-AL), ARCUNA e inoltre coi protosardi arcone «cervo o muflone di un anno» (a causa delle corna a forma d’arco; DILS, NVLS), toponimi Arceli, Arceneici, Arceni, Arceri, Mura Arkéi, Arkènnere, Arkennui, Arkil(l)ái, Alkène, Alkènnero (antico Arkennor) [suffissi –en(n)-, –u(n)-/-on-; LICE norme 6,7]. È da ricordare che i Romani appresero dagli Etruschi sia l’uso e il nome di alcune armi, sia l’’arco’ come elemento architettonico. Sicuramente arco è da connettere con arca, ma non si intravede la connessione semantica tra i due. Vedi toponimo tosc. Argomenna.

area vedi aia.

arena «sabbia», deriva dal lat. arena, asena, harena, hasena «arena, sabbia, cenere» (già prospettato come di origine etr.; DELI²), il quale è da confrontare col sabino fasena (Varrone, L.L., 7,27) e inoltre con l’appellativo etr. FAŚENA «cenere funeraria» (alternanze Ǿ-/H-, H-/F-; LICE norma 3) (ESL 259; DETR; DICLE 36). Vedi farina.

argento (metallo), deriva dal lat. argentum (finora di origine incerta ma probabilmente etrusca; DELL, GEW, DELG, IEW) (LELN 56), il quale è da confrontare col gentilizio etr. ARCNTI(S) (= lat. Argentius; RNG), in origine cognomen = ‘orefice e commerciante di oggetti di argento’ (ThLE).

arista, deriva dal lat. arĭsta «resta di spiga, spiga», «spina del pesce» (REW 648); àrista, arìsta «lombata di maiale con le costole» (Etim) (finora di origine ignota; LEW, DELL, DEI, AEI, DELI², Etim), che è da confrontare con l’etr. ARISTA (appellativo o gentilizio ed inoltre da connettere col gentilizio lat. Aristius (RNG) oppure col teonimo Aristaeus (?) (DICLE 37; ThLE² 40). Vedi resta.

arma deriva dal tardo lat. arma,-orum (indeur.), il quale è da confrontare col gentilizio etr. ARMAS, ARMI.  

Continua…

APPELLATIVI.jpg