PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Don Vito: “Femmena è… provocato fui!”

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

vito

di Renato Pierri.

“Femminicidi, il ritorno del delitto d’onore” è il titolo di un articolo di Concita De Gregorio, e la ministra Bongiorno: “Si torna al delitto d’onore”. Ed io, iersera tardi, ho avuto lo stesso pensiero, quando ho appreso la notizia: “La Corte di appello di Bologna ha quasi dimezzato la pena a Michele Castaldo, 57 anni, omicida reo confesso di Olga Matei, la donna con cui aveva una relazione da un mese e che strangolò a mani nude il 5 ottobre 2016 a Riccione”. Secondo la Corte si tratto di una “tempesta emotiva” determinata dalla gelosia, e per questo ha quasi dimezzato la pena all’assassino strangolatore. E se non si trattasse di un fatto gravissimo, verrebbe da ridere, con tutto il rispetto per i signori della Corte. A questo punto converrà consigliare agli avvocati che difendono gli ottusi violenti che maltrattano e uccidono le donne di far presente subito ai giudici che si è trattato di una “tempesta emotiva”, anzi, meglio, di un “uragano emotivo”, così magari l’assassino non finirà neppure in carcere per un giorno.

 

2 Comments on Don Vito: “Femmena è… provocato fui!”

  1. Non seguo più da tanti anni la nostra cronaca medievale, e non ne sento la mancanza. Non so di che questione si tratti ma immagino sia un’altra sceneggiata nostrana, dove poi c’è un qualcuno dei media che crea il “caso” per riempire pagine di inutile inchiostro digitale e il giorno dopo se ne dimentica:!

    In realtà, scrivo questo commento solo per ringraziarla signor Pierri: lei è un collaboratore ideale per Rosebud! Non importa se un pezzo non viene pubblicato, non importa un feedback critico, lei continua a scrivere: bravissimo!

    Di fatto questo è il metro che io uso per separare chi persegue un vero “impegno”, qualunque esso sia, e i quaquaraquaqua!

    Grazie a tutti i collaboratori di Rosebud: siamo un gruppetto, ma straordinari (lasciatemelo dire), una redazione davvero speciale, che peraltro ha un know-how collettivo unico in Rete: chapeau!

  2. renato pierri // 5 March 2019 at 19:39 //

    Molte grazie!

Comments are closed.