Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Il mistero del quotidiano che spanderebbe superstizione incorretta…

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

egyptian-213667_960_720

di Renato Pierri.

Sul blog di un notissimo quotidiano, il giorno 28 febbraio appare la seguente falsa notizia: «Perché Fatima? Perché è dove la B.V. Maria annunciò, all’inizio del ‘900, “l’imminente corruzione sessuale del clero”». Mi prendo la briga di segnalare tempestivamente l’errore al giornalista che cura il blog, con una lettera in cui scrivevo: «E’ vero che la mia memoria non è buonissima, però ho scritto due libri su Nostra Signora di Fatima, letto decine di libri, consultato decine di documenti, ma non rammento che tra i discorsi attribuiti da Lucia alla Madonna ce ne sia uno che accenni alla “imminente corruzione sessuale del clero”. Potrebbe essermi sfuggito, ma perché l’autore della lettera non cita la fonte? Del resto è una profezia assurda, priva di senso, giacché il fatto che episodi di corruzione sessuale siano stati scoperti negli ultimi tempi, non significa che non ci siano sempre stati, anzi sicuramente sono diminuiti proprio perché se n’è parlato». Invio al blog e personalmente al giornalista, il quale ignora la missiva. Non si affretta a smentire sebbene sarebbe doveroso nell’era dell’informazione digitale in cui le false notizie spuntano qua e là come funghi. Ed oggi, con soddisfazione, ricevo dall’autore della falsa notizia, le seguenti parole: «Signor Pierri, ha ragione, non c’è questo riferimento diretto nei messaggi di Fatima. E scritto in questo modo è errato. Errore mio, del quale faccio ammenda. Chiederò al giornalista che ha pubblicato, di rettificare.

PS può citare questa mia risposta anche nel suo blog, dove ho visto che ha sollevato la questione». Che dite? Si deciderà il giornalista a rettificare?

Advertisements

4 Comments on Il mistero del quotidiano che spanderebbe superstizione incorretta…

  1. Mi scusi Pierri ma non si capisce… Rosebud infatti, diversamente dal giornalismo italiano, ama citare le fonti e fare i nomi, perché questa è l’unica maniera onesta e corretta per fare in modo che chi viene citato, si possa difendere volendolo. Anche perché così senza riferimenti il primo quotidiano che sparge superstizione e un blog poco attento che mi verrebbero in mente sono il Corriere e il blog di Severgnini, se ancora esiste… ma magari lei sta parlando di altri… Non che l’argomento sia rilevante per un luogo virtuale come questo ma è per correttezza…

    PS Visto che lei è un esperto di Fatima la invito a guardarsi i carteggi originali dove quella “visione” viene descritta in maniera molto diversa da quella che vuole l’iconografia religiosa che fa business sulla creduloneria popolare… più che altro quel racconto originale ricorda le storie di avvistamenti di UFO… e tutte e due insieme mi ricordano l’ubriaco che uscendo dal bar scambiava il lampione per una ballerina sexy. Sic! Dedicarsi allo studio, alla fisica, non a queste baggianate!

  2. renato pierri // 4 March 2019 at 09:20 //

    Gentile scrittrice, nel pezzo precedente ho citato il blog di Severgnini, in questo ultimo non l’ho citato ma è come se l’avessi fatto, giacché ho riportato nuovamente le parole del lettore. Basta inserirle su Google e salta fuori il nome del blog.

  3. Mai googlato il giornalismo analogico in vita mia e mai fo faro’! Ma si avevo capito… ma chi non aveva letto il pezzo precedente non lo avrebbe capito. In ogni caso, caso-chiuso:) saluti. grazie

Comments are closed.