Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

I COGNOMI DELLA SARDEGNA – DA GELLI A GESSA. ESTRATTO.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

 

Gelli (Cagliari): cognome propriam. ital. (col plur. di famiglia), il quale probabilm. deriva dal lat. agellus «piccolo campo, campicello» (DCI).

Gelmo, Gelmino (Sassari): cognome propriam. ital. (anche al diminutivo), corrispondente al vezzeggiativo del nome pers. Guglielmo, il quale è di origine germanica, ma di significato molto incerto (DNI).

Gemignani (Cagliari): cognome propriam. ital. (col plur. di famiglia), corrispondente al nome pers. Geminiano, oppure al nome dei paesi di San Gemignano e San Gimignano (prov. di Lucca e di Siena) e indicante in origine la nascita di un individuo in una di quelle località.

Gemini (Cagliari): cognome propriam. ital. (col plur. di famiglia), corrispondente al nome pers. Gémino (letteralm. «gemello») (DNI), oppure al nome del paese di Gemini (prov. di Lecce) e indicante in origine la nascita di un individuo in quel sito.

Gemmiti (Cagliari): cognome propriam. ital. (col plur. di famiglia), il quale probabilm. è un diminutivo masch. del nome pers. femm. e cognome Gemma.

Gengo (Cagliari): cognome propriam. ital. corrispondente al tosc. gengo «smorfioso, scialbo», che è di origine ignota (GDLI).

Genna (Cagliari, Monserrato): corrisponde al campid. e barbar. jenna, genna «porta», il quale deriva dal lat. ienua (DILS). Vedi Enna, Gennamari.

Gennamari (Cagliari, Selargius, Senorbì): è da sciogliere in Genna (‘e) Mari = «Porta del Mare», che è un rione della grande Cagliari; in origine indicava la nascita di un individuo in quel sito. Cfr. Genna.

Genotini (Cagliari): cognome propriam. ital. (col plur. di famiglia), il quale probabilm. è il diminutivo (indicante eventualm. la filiazione) del partic. passivo gènito «generato».

Gentilla (Guspini): corrisponde al campid. gentilla «lenticchia» e «lentiggini», il quale deriva dal catal. gentilla (DILS).

Genugu (Carbonia, Masainas, Teulada): corrisponde al campid. genugu «ginocchio», il quale deriva dal lat. genuc(u)lu(m) (DILS).

Geraci (Cagliari): cognome propriam. ital. (col plur. di famiglia), corrispondente al nome dei tre paesi di Gerace, Gerace Marina (odierno Locri) (prov. di Reggio Calabria), Geraci Siculo (prov. di Palermo) (DCI) e indicante in origine la nascita di un individuo in una di quelle località. Vedi Irace.

Geraldo, Gerardi (Cagliari): cognomi propriam. ital. (anche col plur. di famiglia), corrispondenti al nome pers. Gherardo, che è di origine germanica, col probabile significato originario di «forte di lancia» (DCI). Vedi Galardi, Garaldi, Gillardj.

Gerano (Cagliari): cognome propriam. ital. corrispondente al nome del paese di Gerano (prov. di Roma) e indicante in origine la nascita di un individuo in quel sito.

Gerina (Alghero, Cagliari, Desulo, S. Caterina P.): 1) può corrispondere al campid. gerina, girina «mondiglia, vagliatura», probabilm. relitto sardiano o nuragico da confrontare col greco gyrhos «giro, circolo, cerchio» (finora di origine incerta), perché la mondiglia si ottiene roteando il crivello (DILS); 2) può essere un cognome propriam. ital. corrispondente al vezzeggiativo aferetico femm. del nome pers. Ruggero (DNI).- Vedi Girina.

Gerini (Cagliari): cognome propriam. ital. (col plur. di famiglia), corrispondente al vezzeggiativo aferetico del nome pers. Ruggero (DNI). Vedi Gerina².

Germinu,-o (Cabras, Gagliari, Palau, Porto Torres, Solarussa): corrisponde all’appell. germinu «gelsomino», che deriva dall’ant. ital. gesmino (DEI 1794; DILS). La forma Germino conserva ancora la vocale finale originaria. Vedi Gesmino.

Gerosa (Cagliari): cognome propriam. ital. corrispondente al nome del paese di Gerosa (prov. di Bergamo) e indicante in origine la nascita di un individuo in quel sito (DCI).

Gerra (Cagliari, Calasetta, Carbonia, Iglesias, Quartu, Serramanna): probabilm. corrisponde all’appell. catal. gerra «brocca, orcio, giarra».

Gerule (mediev.: CSPS 158, 179): deriva dal cognomen lat. Gerulus (RNG; UNS 154), con la -e dell’originario vocativo (cfr. Bonose, Galle, Lente, Maiule).

Gesmino (Iglesias, S. Nicolò Gerrei): cognome propriam. ital. corrispondente all’ant. appell. gesmino «gelsomino» (DEI 1794). Vedi Germinu,-o.

Gespula (mediev.: CSPS 337): potrebbe derivare dal cognomen lat. Vespula (RNG; UNS 178). Cfr. ghespa «vespa» (DILS).

Gessa (Barì S., Laconi, Loceri, Oristano, Orroli, Sorgono, Tertenia, Tonara): variante campid. del cognome Chessa (vedi) e pertanto significa anch’esso «pistaccia, lentischio». Vedi pure Ghessa.

Gesu (Sassari, Uri): corrisponde al nome pers. Gésu, Gesús(u) «Gesù», il quale deriva dal lat. eccles. Iesus oppure dai corrispondenti ital. o spagn.; in logud. gésu era anche l’«abbecedario», così chiamato perché nel frontespizio portava la sigla del nome greco di Gesù, cioè IHS (DILS). Vedi De Gesus, Esu, Iesu, Jesu.

Advertisements