Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Riflessioni sul Quarto Potere (45) – Sul terrorismo finanziario di Repubblica: sembrano tornati i vecchi tempi! E sull’esempio didattico di Travaglio… che racconta la verità sullo… “spread”!

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

 

repubblicaOggi ho voluto togliermi lo sfizio di andare a vedere come “racconta” Repubblica questi tempi a loro modo mirabili. Non che non immaginassi come potrebbe raccontarli, ma a volte bisogna vedere… per credere. E anche io, come accadde ad altri tanto tempo fa, ho visto e creduto! E poi cosa pensavo che stessero facendo nella conventicola renzista per eccellenza, se non il solito terrorismo finanziario?

Ciò che mi meraviglia, in tutta onestà, è il reiterato sprezzo del bene sommo del Paese, la determinazione ad andare contro il governo a prescindere, a creare caos, fumo negli occhi come le peggiori frange di hooligans allo stadio. Meraviglia anche la smemoria totale del senso deontologico di responsabilità che un giornale dovrebbe tenere. Meraviglia il trattamento della notizia a seconda della “convenienza politica”; l’importante è che si stia in linea con la datata mission, con una concezione dell’ideologia portata avanti in senso analogico, ormai fatta perversione dello spirito, idolatria del nulla, mancato senso di una coscienza intellettuale e culturale ben formata, dotata di un know-how adattato ai tempi, capace di cambiare.

L’impressione che provo sfogliando quelle poche pagine (di più non riesco), anche bruttine (ma forse De Benedetti non sborsa più per un re-styiling del sito), è la stessa che mi prende quando entro in un sito religioso, dedicato a un culto, a una setta. Che alla fine in dato modo me la prendo anche con me stessa, perché se da un lato vedo nella “formazione” l’unico modo per uscire da questi pantani d’intelletto che non hanno più senso d’esistere, dall’altro ritengo pure che ognuno è libero di pensare ciò che vuole, di credere ciò che vuole, di pregare ciò che vuole, o dedicarsi a qualsiasi altro vizio solitario che procuri cecità!

Forse! Se non fosse che c’è anche un fattore didattico da considerare. Se non fsosse che quando tutte queste predicazioni-interessate vengono portate avanti dal Mago Donascimiento, tutti avvertono il senso del ridicolo insito nelle stesse; se le pongono in atto in un sito come Repubblica ci sono ancora persone che ci credono, veramente, sempre meno, ma ci sono!

L’unica fortuna che abbiamo, anche come Paese, è che ormai questi signori hanno urlato Al lupo – Al lupo così a lungo che ormai non li ascoltano più neanche i mercati, i quali fanno il loro periodico pump-and-dump e poi tornano a cuccia.

No!, per la verità abbiamo anche un’altra fortuna… di tanto in tanto il miglior Travaglio fa capolino, racconta la verità sullo… spread (vedi la Prima del “Fatto” di oggi), e li sputtana tutti. Di nuovo! Sic!

Rina Brundu

PS Sostegno incondizionato a Luigi Di Maio, Matteo Salvini e a tutto il governo più amato e rappresentativo della nostra Storia!

martedi-2-ottobre-2018-675x996

Advertisements

Natale 2018 – Regala i nostri libri!