Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

BARBARA BERGONZONI – CIELI DI MARE

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Sinossi

Donne adulte e forti che lottano per difendere la propria indipendenza e il diritto a godere i loro amori-giovani; ragazze nate libere e liberate nell’anima, decise a tutto pur di scoprire il senso del loro esistere onde vivere la vita fino in fondo, sono alcuni dei “tipi” femminili sapientemente abbozzati in questa raccolta di short-stories. Con una scrittura semplice, essenziale, depurata da ogni costrizione strutturale e formale, l’autrice presenta quattro storie di straordinaria-quotidianità; quattro racconti fatti esistere da ordinarie esistenze che pensavamo di avere capito in pieno, almeno fino a quell’ultima riga che cambierà le carte in tavola con la stessa logica fredda e spiazzante che è prerogativa del destino più spietato. Dentro una cornice edenica a suo modo, i cieli e i mari azzurri di una splendida terra di Sardegna diventano motivo ricorrente e unificante, patria ideale, mito cullato, speranza di libertà, di cambiamento, di rinascita.


Barbara Bergonzoni – Bolognese, amante della lettura, ha cominciato a scrivere “Perché ho bisogno di sognare e mi piace raccontarmi storie. I miei racconti sono come dei film che proietto nella mente. In ogni avventura c’è un poco della mia vita, dei miei cari, dei discorsi rubati agli sconosciuti e cesellati dall’immaginazione che tutto muta e trasforma”. Dal 2015 Barbara è “felicemente pensionata” e ha una casa piena di gatti, anche randagi.

 

 

_____________________

Source: www.ipaziabooks.com

 

Advertisements

Chiudiamo Wikipedia. Non si lucra scaltramente sull’impegno di intelletto!