Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

La Repubblica delle Banane. Sull’incidente gravissimo della Diciotti. Di Maio e Salvini lottare contro la Mafia.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

 

bananeIn tutta una onestà non ho parole per commentare il fatto gravissimo successo in Italia tra ieri sera e questa notte. Una nave piena di persone non autorizzate a sbarcare sul suolo italiano, piena di individui non identificati, una nave a cui il ministro incaricato aveva dato l’ordine di non portare a terra il suo carico, improvvisamente scarica tutti dopo un avviso di garanzia contro quel Ministro, e a seguito di una campagna immonda portata avanti speculando sulle vite degli individui e sulle loro future speranze, da un partito trombato dagli italiani, inviso agli italiani, e da tutti i rappresentanti della peggiore Italia dell’ultimo mezzo secolo.

Ripeto, mi viene molto difficile commentare. Teoricamente si può dire solo una cosa contro Salvini, cioè che ha fatto un errore che non dovrà fare alla prossima occasione: non appena una nave viene avvistata occorre subito inviare un mezzo della Marina, caricare tutti a bordo e riportarli da dove sono venuti. Le rotte immigrative, che pure un Paese come l’Italia deve lasciare aperte, proprio perché siamo uno dei Paesi europei che ha più bisogno degli immigrati, anche per estirpare il male della superstizione e del buonismo che ci affligge da due millenni ormai, debbono essere gestite razionalmente, come si fa in tutti i Paesi civili, non in virtù delle sfilate di Boldrini, di Maria Etruria e di tutti questi personaggi che non abbiamo più parole per definire senza scadere nell’offesa.

Sono schifata da quanto è caduto: ma quando mai potrà cambiare un Paese se non si riesce a estirpare prima la cancrena che lo fa ammalare alla radice? Se non si riesce a liberarci di questi falchi, di questi giornalucoli costruiti come sistema-politico, di questa modalità di intendere la vita civile come una trattativa di quattro amici al bar, peraltro ‘mbriachi, che si ritrovano in bettola per decidere la vita pubblica del paesello. Corleone!

Sono schifata. Io ho sostenuto il M5S, mi aspetto dal Movimento pieno sostegno a Salvini. Mi aspetto dal Movimento che si facciano leggi per dirimere e che non si veda mai più uno spettacolo così intellettualmente, politicamente, socialmente sordido come quello che si è visto in queste ore, il quale non ha avuto altro che il risultato di ricordare al mondo ciò che siamo, la Repubblica delle banane… andate a male!

Rina Brundu

Advertisements

Natale 2018 – Regala i nostri libri!