Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Bocciolo di rosa (5), mentre il primo articolo vola verso le 30000 letture…

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

 

catOggi è un giorno di vacanza che val la pena dedicare a questo bocciolo di rosa fantastico. Fa anche impressione vedere come un piccolo blog che in realtà ha pubblicato più di 10000 pezzi (tantissimi sono stati rimossi e tutti per un motivo valido) abbia un articolo sulla soglia delle 30000 letture e tantissimi altri se non vicinissimi molto vicini. Il tutto è ancor più sorprendente considerando i 250 tentativi di boicottaggio del sito (un consiglio che posso dare a chi ha un sito come Rosebud, anche se dubito che ce ne sia un altro così, è di affidare sempre la gestione a un gruppo esterno di professionisti informatici… non immaginerete mai tutto ciò che riescono a farvi vedere… magari un giorno ci scriviamo sopra un libro e sbattiamo i dati urbi et orbi come è mio costume – Immaginate anche solo l’affaire dell’immondezzaio wikipedico quanto può costare, poi in merito pubblicherò qualcosa, tempo di cominciare a sputtanare in maniera forte….).

Vero è però che c’è pure un gruppo che… piova o tiri il vento, Rosebud non lo abbandona mai ed è in fondo quello che intendo proteggere. L’idea di staccare completamente Rosebud da Twitter, da Facebook, di togliere i follower è datata nella mia mente ma sempre presente… e ci si arriverà. Rosebud dovrà essere un sito unico in molti modi… Non solo perché è un raro luogo virtuale italiano dedicato al giornalismo dove si fa vera critica giornalistica e politica (se qualcun altro mi trova un pezzo di critica goliardica e sharp contro la nuova iniziativa online del venerato maestro Mentana, gli regalo la mia opera omnia con tanto di dedica, tutti e tre i fogli insomma), ma perché è un raro luogo dove si fa scrittura che è espressione dell’anima, e anche un raro luogo dove in genere sappiamo quello che scriviamo.

Straordinario anche il lavoro che si è fatto quest’anno con Ipazia… i prossimi sei mesi non saranno da meno, anzi… Be’ non posso raccontare di più perché abbiamo imparato da tempo che è meglio non farlo… meglio seguire Rosebud… possibilmente imparando a leggere i suoi articoli validi.. i tanti studi di settore che pubblichiamo, la satira… ma anche imparando a conoscere la filosofia dell’anima che permea il sito… perché quando staremo lì per lì per fare il grande salto sarà quella che servirà non tutto il resto…

Chi si loda si imbroda, certo, ma io non ho mai visto in nessun luogo un sito come Rosebud… e includo tra questi anche i siti dei giornaloni spesso dediti al gossip, ai ritratti celebrativi del padrino giornalistico o politico, a esegesi ridicolissime (Tizio ha detto sul Corriere “mizziga!” e Caio gli ha risposto su Repubblica “Parbleu!”… ma mi facciano il piacere, anzi vadano a fare in c..!), sempre incapaci di presentersi con nome e cognome e fare le domande che dovrebbero essere fatte, le critiche che dovrebbero essere fatte. Rosebud, almeno fino a che lo gestirò io (anche se un giorno si porrà pure questo problema di chi lo dovrà far esistere dopo… sebbene una mezza idea l’abbiamo già), continuerà a non fare il simpatico, il sito moraleggiante o acchiappaclick, continuerà a spiattellare il suo pensiero urbi et orbi in guerra dichiarata contro i ridicolissimi e analogici (da noi si chiamano su******zzi dei repubblichini, ma mi pare brutto scriverlo in chiaro) signori dei filtri:)

Montanelli sarà stato un “sardo di carattere” come scrisse il Prof Pittau, ma anche io non scherzo!

Besos

Rina Brundu

Advertisements

Chiudiamo Wikipedia. Non si lucra scaltramente sull’impegno di intelletto!