Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Sulla “commovente” presa di posizione de “Il Fatto Quotidiano” pro-cenacolo diffamatorio wikipedico, ma da giornalisti del calibro di Travaglio e Gomez ci aspettiamo altro!

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

 

di maioConfesso i miei peccati: nel passato sono stata una grande sostenitrice della causa wikipedica, per molti motivi, come è facile verificare leggendo alcuni datati articoli di Rosebud che non ho ancora tolto perché di norma non sono usa rivedere neppure la mia storia in stile Goebbels o notte dei cristalli come si fa spesso e volentieri presso la lucrosa “charity” creata da Jimmy Wales (che nel caso in cui passasse di qui e pensasse che lo sto diffamando come hanno fatto i suoi adepti dovrebbe solo querelarmi, non attendo altro!).

Naturalmente le cose sono cambiate lo scorso settembre quando dopo la pubblicazione del draft di “Diario dai giorni del golpe bianco” (che uscirà presto in edizione definitiva), il diario più dettagliato dalla notte più lunga della nostra Repubblica come darebbe ad intendere anche la cronaca giudiziaria di questi giorni, fu rimossa la decennale pagina wikipedica che mi riguardava e che fu creata da alcuni lettori della prima avventura di don Osvaldo che fu distribuita in tutta Italia. Naturalmente della loro pagina a me non è fregato un cazzo fin dal primo momento e infatti non l’ho mai ricostruita, ma il problema è che quella rimozione fu fatta con una diffamazione diretta (cioè da una scrittura pubblica e falsa) nei miei confronti e nei confronti delle mie attività.

Seguirono diversi scambi con codesti signori, con l’ufficio legale, in copia Jimmy Wales e poi ho interrotto io stessa le comunicazioni quando dopo avere vagliato molto bene la cosa, fatto delle ricerche, guardato al pregresso, ho deciso di non querelarli. Naturalmente ho deciso di non querelarli (tecnicamente qui in Irlanda posso farlo ancora), non perché il problema avesse smesso di sussistere e di interessarmi ma perché ho visto che Wikipedia non è nuova a dati comportamenti.

Piano piano mi sono “affezionata” a questa indagine e ciò che ne viene fuori è straordinario. Il mio target non solo è di pubblicare un libro in merito, di parlare con i tanti che pure hanno dovuto fare i conti con la “posizione di preminenza” di Wikipedia e si sono visti ridicolizzati online, ma in realtà per me quel libro sarà solo il punto di partenza. Come autore, come spirito-che-scrive, io sento mio il dovere, prima di tutto intellettuale, di portare questa battaglia dove deve essere portata e lungi da attivarci per la renzista Wikipedia, caro Di Maio, caro Gomez, caro Travaglio, attiviamoci perché la mafia non la vinca in nessuna forma né nel nostro Paese né nel mondo che abitiamo e che abbiamo il dovere di lasciare più pulito a chi verrà. Così come abbiamo il dovere di preservare la  nostra grande Storia anche intellettuale, senza vederla editata a piacimento da un ignorantello cultore dei manga.

La mafia di fatto è molte cose e quella intellettuale è la peggiore, non ci sono dubbi su questo! Se poi sull’intellettualismo dei tanti, sui dolori dei tanti, si fa business, un buon giornalista, cari Gomez e Travaglio non appoggia a prescindere, ma prima si informa e guarda le carte.

Chissà magari una copia di questo mio libro per la prima volta la manderemo anche alla redazione de “Il Fatto Quotidiano”, del resto sono tante le grandi battaglie vinte dai Davide contro i Golia, vinte cominciando a smuovere il sassolino alla base prima di arrivare alla cima della montagna.

E io questa battaglia non solo intendo portarla avanti ma la finanzierò e se io dovessi non esserci più la porterà avanti qualcun altro, non ci sono dubbi su questo, manco uno!

Rina Brundu

PS Invito chiunque abbia storie da raccontare relative a Wikipedia, che abbia lavorato per questa “charity” a contattarmi a qualsiasi titolo, anche per raccontare il meglio del loro “lavoro” dato che quelle informazioni finiranno in un saggio critico relativo, garantisco la privacy e la serietà!

 

Advertisements

Regala i noltri libri a Natale. Acquistali qui, risparmia!