Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Summer

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

 

estateL’estate 2018 sembra essere un’estate davvero speciale. Sul fronte nazionale, finalmente, dopo quattro anni di orrore politico, anche a noi italiani è concesso il lusso di avere un Premier normale. Giuseppe Conte è appunto un Premier normale a cui non si rassegnano solo le usate truppe repubblichine, nostalgiche del ducetto e determinate a fare di tutto pur di infangare il Salvimaio. La farloccata mediatica con cui siamo costretti a confrontarci ogni giorno, da mesi ormai, è data dai supposti trucchetti che la Lega sarebbe pronta ad azionare contro il M5S, insieme alla supposta sudditanza di Di Maio nei confronti di Salvini. L’obiettivo naturalmente è uno solo: riportare tutti lor signori, dagli scalfari, ai lerner, dai santoro, ai fazi, agli ezi mauri, alle annunziate, al ruolo di interlocutori privilegiati del potere. La speranza per noi cittadini è invece che Di Maio e Salvini si decidano a tagliare gli aiuti all’editoria e soprattutto a fare un repulisti storico del nostro servizio pubblico. Insomma, dopo un Premier normale ci serve una nazione normale e pulita, prima di tutto intellettualmente, dopo anni immondi e vergognosi.

Ma questa è una bellissima estate anche per questo sito e per Ipazia. Dopo i tanti lavori fatti su Rosebud (ancora non completamente terminati, laddove dobbiamo rimuovere circa 500 articoli, insieme ai circa 9000 commenti che ancora ci sono, lasciandone pochi, pochissimi), altro lavoro verrà fatto per assicurarci di creare una nicchia virtuale, scritturale, letteraria, per molti ma non per tutti, di primissima qualità e che possa esistere nel tempo. Da questo punto di vista mi ha sorpreso quanto, liberato il sito dallo sciocchezzaio e dalla linea infantilistica, questo si sia trasformato in un luogo digitale mirabile che aiuta la cogitazione e lo studio in maniera importante, pur preservando il carattere irriverente, goliardico e consacrato alla scrittura intimistica. Peraltro, dato che in questi giorni i più saranno al mare a mostrar le chiappe chiare, ne approffitteremo per postare quei soliti pezzi più “scandalosi” per il comun sentire, ma che da queste parti preferiamo.

E poi c’è Ipazia che da venerdì prossimo inaugurerà la definitiva via verso la scrittura di qualità e di sostanza, per lo più proveniente dal mondo accademico e a maggior uso e consumo di scrittori già formati e di grande esperienza. Tra l’estate e l’inizio dell’autunno ci saranno nuove sillogi di grande valore letterario, nuovi hardbacks e tanti saggi davvero validi. Si continuerà naturalmente con il progetto “Biografie” e con la scrittura documentaristica, ma in generale Ipazia non sarà dedicata ai nuovi autori o ad autori che non abbiano un valido curriculum letterario (che non significa patinato, significa valido e di sostanza).

Insomma, ad majora, sempre senza mai guardarsi indietro e tentando di costruire un futuro che valga tutto il lavoro che abbiamo sempre fatto, con grande onestà intellettuale e senza arrenderci mai.

Rina Brundu

Advertisements

Natale 2018 – Regala i nostri libri!