Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

TRISTIA di Antonio Barbuto. Dedicata allo scrittore calabrese Vincenzo Guarna.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

barbuto

TRISTIA

(lettera a Enzo Guarna)

Quanto mi manchi lo sai eccome.

Ormai guardo con persuasa sprezzatura

le cose del mondo

e affido la sopravvivenza

all’amore delle mie donne.

Sono sempre più solo

tra grammatiche e scansioni metriche

in questo tempo di assenze

senza il soccorso della tua intelligenza

e mi domando come una volta cosa pensi

degli accadimenti quotidiani che abitiamo

e formulo ipotesi a uso privato

per restare arroccato ai miti

che mi hai declamato da sempre

Montale Spoon River le liriche cinesi

l’ultimo Leopardi Guido Gozzano

e la decenza laica

della tua leggendaria epigrafe

“vissi per ischerzo”.

Tornami a parlare delle pagine affabulanti

che mi hanno nutrito la giovinezza

di pensieri alti e luminosi

in complicità salde e leggere.

Fuori i rumori della volgarità

ma noi ci ritroviamo

nella speciale caratura dei doni

nel segreto delle segrete occasioni mancate.

Tornami a parlare con le tue parole non scritte

col tuo talento irriverente

e quei gesti di rara eleganza.

Tornami a parlare almeno in sogno

per non rischiare di esistere invano

e perciò grazie di tutto dolce amico.

Antonio Barbuto

Nota. In calce a questa splendida poesia che poi inseriremo anche nell’antologia LA BARBA DI DIOGENE, vorrei ringraziare il professor Antonio Barbuto, anche perche da ciò che mi ha detto Fabio Guarna, “Il Gruppo di Ipazia” e le sue attività, le riviste, hanno in dato modo fatto da madrine a questa creazione. Di tutto il lavoro che stiamo portando avanti sul lato editoriale ne voglio scrivere con un post dedicato, per ora mi preme ringraziare anche la famiglia Guarna per la sua squisita cortesia di sempre  e quelle amministrazioni, associazioni, che mi hanno invitato in Calabria. Non so se potrò andare, ma so per certo che per quanto io mi occuperò di questi argomenti, continuerò a dare il massimo risalto al lavoro e all’opera di Vincenzo Guarna, come è nostro dovere fare con tutti gli spiriti brillanti e capaci. Ancora un grazie anche al professor Barbuto.

Rina Brundu

Advertisements