Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Bocciolo di rosa (4) e Ipazia.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

 

rosa-3409888_960_720Adesso ci siamo, adesso questo “bocciolo di rosa” ha davvero tutte le qualità che ho sempre ricercato in un sito. Nel mio sito. Adesso abbiamo tutte le carte in regola per diventare una nicchia di qualità, letteraria, impegnata, knowledgeable, sferzantemente critica, anche sul versante politico e sociale, unica e soprattutto ironica, nella certezza che tutto passa. E nella coscienza che la libertà di espressione che ci siamo guadagnata è venuta a caro prezzo, anche con atti miserabili contro la mia persona, ma proprio come dice il giudice Foti “Chi è saggio e forte passa su tutto”. Non so quanta “saggezza” possa albergare in me, ma se non altro adesso si ha coscienza che ci sono altre strade e ognuno sceglie quelle che sono nel suo destino e sono più affini alla sua anima.

Se è vero però che Rosebud, il nostro bocciolo di rosa, è diventato in questo ultimo periodo sempre più mio e di alcuni personaggi che in questi anni sono diventati il perno duro, forte, che ci ha permesso di sopravvivere, e per il cui coraggio, per la cui determinazione, onestà intellettuale non finirò mai di ringraziarli, è pur vero che non abbiamo chiuso definitivamente la porta agli esterni. Non lo nego, tanti articoli non vengono pubblicati (a questo proposito ringrazio chi continua a mandarli però, perché così si fa in casa altrui); inoltre, lo ripeterò all’infinito, il sito è soprattutto una rivista laica, dunque a nulla serve inviare pezzi di caratteri religioso, anche perché si rischia di ottenere l’effetto opposto, mentre tutto si vorrebbe tranne offendere senza motivo, ma molti autori entrano comunque in Rosebud per vie diverse.

Sicuramente sta crescendo da par suo il “gruppo di Ipazia” e si ingrosserà presto. Oltre allo straordinario lavoro di Andrea Mereu, a breve, brevissimo, pubblicheremo un altro romanzo, di diversa essenza, ma veramente valido e con una caratteristica rara in un libro moderno: il protagonista si fa amare in maniera forte, commovente, al punto che le lacrime ci sgorgano davvero dagli occhi mentre si legge e ci inondano il viso.

Si sperava insomma di inaugurare un diverso cammino nel 2018 e ad oggi a mio avviso ci stiamo riuscendo al meglio… Servirà tanto altro lavoro, tanta altra fatica, ma alla fine il viaggio varrà la pena… perché in fondo è davvero tutto ciò che conta sempre nella vita: la qualità del viaggio!

Besos, buona domenica.

Rina Brundu

Advertisements

Chiudiamo Wikipedia. Non si lucra scaltramente sull’impegno di intelletto!