Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Un grande Luigi Di Maio mette all’angolo Matteo Salvini: “Faccio un passo indietro per il bene del Paese, ma via Berlusconi”. Sull’intervento da Lucia Annunziata (1/2 h in più, Rai3)

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

 

Luigi-di-MaioPur di vederlo ci siamo pure dovuti “gustare” cinque minuti di una “eroica” Rai3 che, nel programma immediatamente precedente a quello della Annunziata, nel quale sarebbe stato ospite il Luigi Di Maio post-consultazioni elettorali, dava (altro?) spazio al direttore generale renzista della RAI Mario Orfeo. Orfeo, fedele al diktat del Duce di Rignano, garantiva a Luigi Di Maio che in Rai non ci sarebbero “camerieri”, e se lo dice lui, gestore della Rai peggiore di sempre, dobbiamo crederci!

La bomba mediatico-politica però l’ha lanciata poco dopo il Capo politico dei Cinque Stelle nella trasmissione di Lucia Annunziata: “Pur di fare un governo politico e realizzare il Programma, sono disposto a fare un passo indietro! Se il problema è Di Maio, voglio che il Paese sappia che io mi faccio da parte e che di questo Matteo Salvini ne era al corrente già da tempo. L’interesse del Paese deve essere messo al primo posto. Non vogliamo un “algido governo tecnico”, un governo del Presidente, gestito da un qualcuno che non è stato votato dagli elettori, capace solo di far quadrare i conti. La nostra idea è di creare un governo M5S-Lega con un Premier capace di avere “testa” e “cuore”, di fare alcune cose urgenti per gli italiani; e se questo vuol dire che io debbo farmi da parte lo farò… il problema non sono mai stato io come sa bene Matteo Salvini. Il problema è stato sempre dato dall’incapacità di Silvio Berlusconi di fare un passo di lato… Il dialogo con il PD? È stato sabotato dall’intervista data da Renzi a Fazio, a maggior dimostrazione che in quel partito tutto ciò che conta sono le faide di potere interne, non il bene del Paese!”

Chapeau a Luigi Di Maio: così si comporta un grande leader, bravissimo!

Rina Brundu

Advertisements

Chiudiamo Wikipedia. Non si lucra scaltramente sull’impegno di intelletto!