Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Macrotoponimi – LUCCA / LUCCHESIA di origine etrusca

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

 

etrusco1uno studio di Massimo Pittau.

Fino al presente sono state presentate alcune proposte circa l’origine del centro abitato, del suo territorio e del loro nome, ma esse praticamente risultano respinte (TopIt 96; DTI 427). Oggi oso presentare una nuova proposta, che mi sembra molto più verosimile delle altre.

Fra i relitti della lingua etrusca risulta la seguente ampia serie di antroponimi: LUCANI, LUCANIA, LUVCANIESCA; e pure questi altri: LAUCANE, LAUCANIA, LAUCANIAS, LAUCANIS, LAUCANESA, LAUXUSIEŚ (ThLE).

Di primo acchito viene spontaneo riferire questi antroponimi alla Lucania, regione dell’Italia meridionale, però è molto meno costoso riferirli, sia dal punto di vista geografico sia da quello storico-culturale, alla città toscana di Lucca, per cui è molto più ovvio interpretare che i citati antroponimi significhino “nativi di Lucca”, piuttosto che “nativi della Lucania”.

C’è da precisare che a lungo si è ritenuto che gli Etruschi all’inizio non avessero oltrepassato il fiume Arno, per cui questo fiume sarebbe stato il confine effettivo della originaria Etruria con la terra degli antichi Liguri; senonché è stato in seguito dimostrato da sicuri reperti archeologici, che gli Etruschi hanno sorpassato effettivamente quel fiume, proprio come lo ha sorpassato il centro abitato di Fiesole, notoriamente etrusco. D’altra parte è indubitabile che dappertutto, quando i fiumi scorrono lenti nelle pianure, anziché “confini” costituiscono vere e proprie “vie di comunicazione” per gli uomini e per le merci. E non a caso tutte le grandi antiche civiltà sono nate negli estuari o nei delta di grandi fiumi.

etrusco2Sul piano fonetico è molto significativa l’alternanza che si constata nella sillaba iniziale LUC-/LAUC- e LUX-/LAUX- dei citati antroponimi etruschi (da confrontare con questi altri: ACLNEI, AUCLINEI; AFLE AUFLE), perché corrisponde all’alternanza etrusco/latina di vocali: AU/O (es. lat.-etr. cauda/coda, caulis/colis, caupo/copo,-onis, caurus/corus, plaustrum/plostrum, plautus/plotus) (LLE norma 2).

Orbene, siccome è probabile che questa alternanza corrisponda a quella che si constata nel lat. lucus/loucos «bosco sacro», è ugualmente probabile che il toponimo lat. Luca, tosc. Lucca sia da connettere appunto con questo appellativo latino. È dunque verosimile che Luca, Lucca sia sorta nelle vicinanze di un «bosco sacro».

D’altra parte appare evidente che la matrice etrusca del nostro toponimo è assicurata dalla stretta e chiara corrispondenza che si costata fra il nome della zona circostante Lucchesia e l’etr. LAUXUSIEŚ (= lat. Lucusius; RNG). Si confronti con la seguente iscrizione etrusca: MI LAUXUSIEŚ KURTEŚ MA «io sono di Lucusio (nativo) di «Corte» (TLE 918, ant.; su stele sepolcrale che riporta l’immagine di un uomo armato, rinvenuta presso la vicina città di Volterra).

Advertisements

ROSEBUD TV – LITERATURE: Goethe