Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Sud chiama Nord e Nord chiama mafia. Sull’inciucio dell’inciucio in the making… (2) – Incredibile!, da Mentana cambiano i giornalisti, ma continuano le minchiate, qualcuno mi tenga.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

rovescioIncredibile, adesso Mentana ha creato la sua perla: il voto “clientelare” al Sud sarebbe andato ai Cinque Stelle! Ho dovuto abbassare il volume. Mi sono appena alzata, sto per bere un caffè e anche se mi ero riservata la giornata di oggi per questo straordinario appuntamento, ciò non vuole dire che io mi debba ascoltare tutte le cazzate aneuroniche che sento. Che a ben pensarci questi discorsi omertosi, conniventi, di codesti giornalisti che sono stati evidentemente incapaci di leggere la realtà politica del loro Paese (o più probabilmente non l’hanno voluta leggere), fa pari con l’altrettanto grande dabbenaggine nel mondo politico tout-court, specie in sede PD.

Sì, perché La7 è in lutto, così la prima cosa che ho dovuto vedere accendendo il televisore dopo qualche ora di sonno, è stato un rappresentante PD non bene identificato (ma giovane abbastanza da poter essere il frutto andato a male dell’amore Boschi – Renzi), che rivendicava il lavoro svolto da quel partito nella legislatura più infame di sempre. Lo rivendicava con orgoglio…. Poi è sparito. Ovvero, non ricordo se sono io che ho spento disgustata per poi riaccendere o se lui sia stato portato via dagli infermieri.

Sono nervosa. E mi sento inculata. No, non da questi escrementi del mondo mediatico-politico che considero alla stregua di amebe senza valore, ma dagli italiani. Chi l’avrebbe mai detto? Sud chiama Nord e Nord chiama Mafia? Non l’avevamo detto ma naturalmente non è una grossa sorpresa. Cioè a pensarci bene non sorprende proprio questo risultato perché la Mafia vera, quella di sostanza, sta dove c’è il foraggio con cui foraggiarsi, e il Nord italiano, tante zone del nord più profondo, è espressione plastica del berlusconismo e del renzismo stracotto elevato alla massima potenza.

Pensare che potevamo cambiare il Paese, pensare che eravamo ad un passo dal farcela, ma questa mattina ci ritroviamo sempre qui, a farci ridere dietro dal mondo, immersi nella solita merda furba e scaltra italiana dove i mandanti e gli esecutori del crimine alzano le mani e assicurano che non c’erano… al più se c’erano dormivano e, nel sonno, raccontavano minchiate…

Continua….

Advertisements