Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Votiamo Cinque Stelle: ma cosa dobbiamo fare se vince il centro-destra? E se vince Renzi? Dieci regole da seguire in democrazia…

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

spring-bird-2295434_960_720Naturalmente non abbiamo dubbi che vincerà il MoVimento (il nostro sondaggio, il primo specialmente, canta) e non abbiamo dubbi perchè l’Italia è migliore di come viene descritta, gli italiani sono migliori di come vengono descritti. Credo così tanto in questo assioma che non mi stupirebbe se domani Renzi si votasse contro, un momento di lucidità politica lo troviamo tutti, perché lui no?

Detto questo il Paese è mediamente grande, i beneficiati dalle usate malepratiche politiche non sono pochi, 60 milioni di italiani tengono famiglia, l’ignoranza è grande, la formazione, specie digitale, minima, and so and so forth… ne deriva che un 5% di dubbio che possa vincere la destra va considerato e un 0.000001% che possa vincere il PD pure.

Ma se tali nefasti scenari si materializzassero davanti al nostro spirito impotente, cosa bisognerà fare? Ecco qui di seguito dieci regole da seguire dando la precedenza a una elementare logica democratica e civile:

  • Ammettere la sconfitta.
  • Concedere la vittoria.
  • Congratularsi con il vincitore a meno che non abbia condanne per mafia, corruzione e altri peccati capitali a vario titolo (non so se essere renzisti sia un peccato capitale, nella mia bibbia sì, ma il discorso è opinabile).
  • Continuare a lavorare il giorno dopo come nulla fosse…
  • Insegnare ai bambini quanto sopra…
  • Non smettere mai di credere che un giorno l’Italia potrà cambiare, pacificamente…
  • Non perdere mai la speranza in un futuro diverso…
  • Essere pronti per la prossima occasione propizia…
  • Tentare di cambiare l’Italia con l’esempio, il buon esempio, etico, politico, civile… un giorno si vergogneranno per usucapione, si renderanno conto loro stessi mentre seduti sull’avito trono…
  • E poi sì, dai, continuate a comprare IL FATTO QUOTIDIANO. Anche se prono alle marchette editoriali folli e amicali… al momento non c’è scelta… un giorno avremo un nostro giornale!

Semplice no?, mica viene giù il mondo, non siamo nel Sud America delle rivoluzioni ideali, immaginifiche marqueziane…. e come diceva Costanzo buona camicia… pardon, buon voto pentastellato a tutti.

PS Su piano più goliardico, qui e qui invece troverete gli epitaffi per il mio loculo che eventualmente potrete copiare per il vostro ma, ripeto, sono soluzioni esagerate che non si raccomandano a nessuno… vuoi mettere la soddisfazione di vivere per vedere l’amabile duo Renzi-Boschi senza scranno? Goduria pazzesca!

Advertisements

Natale 2018 – Regala i nostri libri!