Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

MASSIMO PITTAU – I COGNOMI DELLA SARDEGNA (Edizione 2018). Estratto: da Brundu a Buscemi. E una nota personale

Significato e origine di 8.000 cognomi indigeni e forestieri

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Una breve nota editoriale e personale – Nel presentare su Rosebud l’edizione cartacea di Ipazia Books dello straordinario testo di Massimo PittauI Cognomi della Sardegna – Significato e origine di 8.000 cognomi indigeni e forestieri” (2018), voglio mandare un abbraccio al professore e ringraziarlo per un piccolo omaggio che mi ha fatto, dato che ho scordato di farlo in passato. È stato infatti mentre lavoravo a questa ultima versione che mi sono ricordata di come nel 2014, quando scrisse la prefazione per l’Edizione Ebook di Ipazia, egli mi abbia citato, con nome, cognome e come editrice, in quella prefazione (che è la stessa dell’edizione cartacea). Ad un tempo mi ha sempre citato anche nelle presentazioni. Non dovrebbe, non avrebbe dovuto, ma è pur vero che lavorando insieme a lui in tutti questi anni, ho capito ancor di più cosa faccia differenza etica non solo tra le persone, ma anche tra gli autori. Sempre a titolo di ringraziamento pubblico qui un altro estratto da questa opera meravigliosa, a questo punto partendo dal mio cognome contenuto dentro il testo, che è comune in molte zone della Sardegna diverse dalla mia…

Un abbraccio Massimo Pittau, a dughentos annos.

Rina Brundu

PS Invito tutti a visitare Ipazia Books che veramente sta sfornando testi meravigliosi, uno dopo l’altro e tanti altri stanno arrivando…

Brundu/o (Bitti, Buddusò, Bultei, Cagliari anno 1654, Carbonia, Oliena, Villagrande Strisaili): corrisponde all’aggett. brundu «biondo», che deriva dal lat. parlato *blundus (DILS); la variante Brundo è stata italianizzata nella vocale finale. Vedi Brunnu.

Brungiu (Brúngiu) (Cabras, Olbia): è una variante del cognome Brunzu (vedi) e pertanto significa anch’esso «bronzo».

Brunnu (Carbonia): probabilm. è variante bittese o bonorvese del cognome Brundu (vedi).

Brunu/o (Abbasanta, Porto Torres, Sassari, Sorso): 1) può corrispondere al nome pers. Brunu «Bruno», che deriva dal corrispondente ital. oppure spagn.; 2) può corrispondere all’aggett. brunu «bruno» (di carnagione), che deriva dal corrispondente ital. oppure spagn. (DILS).

Brunzu, Bruntzu (Argentiera, Baratili, Olbia, Sassari, Tramatza): corrisponde all’appell. brunzu «bronzo», che deriva dal corrispondente ital. (DILS) (la scrittura Bruntzu sul piano fonetico è errata). Vedi Brungiu.

Brusa (Cagliari, prov. di Nùoro, Quartu, Sassari): 1) può corrispondere all’appell. brusa, brúscia «fattucchiera, strega», che deriva dalo spagn. bruja o dal catal. bruxa (DILS); 2) può corrispondere all’appell. brusa «blusa, camicia esterna femm.», che deriva dal catal. brusa oppure dall’ital. blusa (DILS); 3) può anche essere un cognome propriam. ital. (di area piemontese; ICI 56), il quale potrebbe significare Ambrogia.

Brusadore (Quartu): significa «bruciatore, incendiario», che deriva da brusiare «bruciare» (DILS).

Brusca (Orgosolo, Quartu): 1) può corrispondere all’appell. brusca «bruscolo, sassolino, pietruzza», che deriva dal lat. bruscus «groppo, nodo del legno» (DILS); 2) può corrispondere al femm. dell’aggett. bruscu-a «brusco-a», che deriva dal corrispondente ital. oppure spagn. (DILS) (vedi Bruscu); 3) può corrispondere all’appell. brusca «brusca, striglia, spazzola per cavalli», che deriva dal corrispondente ital. (DILS).

Bruscu (Cagliari): corrisponde all’aggett. bruscu-a «brusco-a», che deriva dal corrispondente ital. oppure spagn. (DILS). Vedi Brusca².

Bruzega (Gergei): potrebbe essere una variante del cognome Ulzega (vedi).

Bruzzese, Bruzzo/i (Cagliari): sono cognomi propriam. ital. (anche col plur. di famiglia), i quali derivano dal nome della regione di Abruzzo e del suo etnico Abruzzese, indicando in origine la nascita di un individuo in quella contrada (DCI).

Bua (Lei, Loceri, Nùoro, Oristano, Oschiri, San Teodoro, Suni): 1) può corrispondere all’appell. bua «bua, piccola ferita, dolore, male», voce infantile esistente anche in ital. (DILS); 2) può anche essere un cognome propriam. ital. di uguale significato (erra il DCI 86); 3) in subordine può corrispondere all’appell. bua «boa, gavitello» ed anche «donna grossa, donnone», che deriva dall’ital. boa (DILS).

Buassi (Cagliari): è un cognome propriam. ital. (col plur. di famiglia), il quale probabilm. corrisponde al peggiorativo dell’appell. bue, bove (DCI). Vedi Boassa.

Bucca (Cagliari, Quartu): corrisponde all’appell. bucca «bocca», che deriva dal lat. bucca (DILS); è documentato nel Condaghe di Silki 346 e in quello di Salvennor 189. Vedi Bocchitta², Uccula.

Buccella (Cagliari): è un cognome propriam. ital., che corrisponde al diminutivo dell’appell. lat. bucca «bocca» (DCI), avendo pertanto il significato di «boccuccia». Vedi Uccula.

Buccellato (Cagliari): è un cognome propriam. ital., che corrisponde all’appell. buccellato «ciambella di pasta dolce lievitata, con uva passa ed anici», il quale deriva dal tardo lat. buccellatum (VILI 384). Vedi Busellato.

Buccheri, Bucheri (Torpè): 1) può corrispondere al cognome mediev. Bukeri (Condaghe di Silki 201), il quale può derivare dal gentilizio lat. Buccerius (RNG; UNS 145) al vocativo; 2) può essere un cognome propriam. ital. corrispondente al nome del paese di Buccheri (prov. di Siracusa), indicando in origine la nascita di un individuo in quel sito.- Vedi Buccieri.

Bucchiddi/u (Sassari): probabilm. deriva da un lat. *buccillu(m) col significato di «bocconcino» (cfr. cognomen lat. Buccilla; RNG). Vedi Bocchiddi; cfr. Uccheddu¹.

Bucchinu (Bonorva, Macomer): è una variante del cognome Bocchinu (vedi) e pertanto significa anch’esso «bocchino, cannello».

Bucciu (Serrenti): probabilm. è l’adattamento sardo del cognome ital. Buccio, che corrisponde all’appell. buccio, variante di buccia «scorza, rivestimento esterno» e che esiste come tale anche in Sardegna.

Bucconi (Ovodda): 1) può corrispondere al campid. e gallur. bucconi «boccone, pezzetto, sorso», che deriva dall’appell. bucca «bocca», a sua volta dal lat. bucca (DILS); 2) in subordine può corrispondere al campid. e gallur. bucconi «murice» (chiocciola marina), che probabilm. deriva dal sicil. vuccuni (DILS); 3) può anche essere l’adattamento sardo del cognome propriam. ital. Bocconi (DCI).

Buccudu (Anela, Bono, Sassari): corrisponde all’aggett. buccudu «ghiotto, ghiottone», che deriva dall’appell. bucca «bocca» (DILS). Vedi Boccudu.

Bucheri (Torpè): è una variante grafica del cognome Buccheri (vedi).

Buda (Alghero, Cagliari, Quartu, Sassari, Semestene): corrisponde al fitonimo (b)uda «sala» (erba palustre), che deriva dal lat. buda (DILS). Vedi Uda².

Budroni (Macomer, Olbia, Quartu, Santu Lussurgiu, Sassari, Selargius, Tortolì): corrisponde all’appell. campid. e sassar. budroni «grappolo d’uva», che deriva dal lat. butrone(m) (DILS); compare come Butrone nel Condaghe di Trullas 252.

Budruni (Alghero): potrebbe essere una variante supercorretta del cognome Budroni. Vedi Burruni².

Buesca (Galtellì, Nùoro, Orgosolo): deriva dall’aggett. ital. buesco-a «da bue, proprio-a del bue» (GDLI), in origine probabilm. soprannome derivato dalla locuzione alla buesca «in maniera grossolana».

Buffa (Bitti, Iglesias, Nùoro, Olbia, Orgosolo, Orune, Osidda, Quartu): 1) può essere un cognome propriam. ital. corrispondente al femm. dell’aggett. buffo-a (vedi Buffoni); 2) può corrispondere al campid. buffa «falpalà, fregio a pieghe gonfie» (Porru 614), che probabilm. è un deverbale di buffái «soffiare».

Buffoni (Bitti, Quartu, Sassari): 1) corrisponde all’appell. buffòne/i «buffone», che deriva dal corrispondente ital. oppure dallo spagn. bufón (DILS) (vedi Buffa); 2) può anche essere un cognome propriam. ital. (col plur. di famiglia) di uguale significato.

Buggiu (Quartu): corrisponde all’aggett. búggiu, buju «buio, oscuro», il quale deriva dal corrispondente ital. (DILS).

Buglione (Santa Giusta): 1) corrisponde all’appell. buglione «bernoccolo», che probabilm. deriva dallo spagn. bullo «bernoccolo» (DILS) (vedi Bulloni4); 2) può essere un cognome propriam. ital. corrispondente al nome di Goffredo Buglione, reso famoso dalla «Gerusalemme Liberata» di T. Tasso.

Buiaroni, Bujaroni (Olbia, Perfugas): è un cognome gallur., il quale probabilm. deriva dallo spagn. boyero «bovaro», in accrescitivo e col plur. di famiglia.

Buioni, Bujoni (Bonorva, Olbia, Palau, Porto Torres, Santa Teresa, Sassari, Tempio, Usini): è un cognome gallur., il quale: 1) potrebbe derivare dal tosc. bujone «salsa ottenuta col rosmarino ed altri ingredienti» (DCSC); 2) potrebbe derivare dal franc. bouillon «brodo» (Usai 72).

Bulciolu (Aglientu, Nuchis, Oristano, Palau, Santa Teresa, Sassari, Tempio): è un cognome gallur., che corrisponde all’appell. bulciolu, bucciolu «bottiglione di grande formato», il quale deriva dall’ital. bocciolo «piccolo vaso di forma tondeggiante» (GDLI II 283).

Buleddu (Olbia): può essere una errata lettura e trascrizione del cognome Bulleddu (ibidem; vedi).

Bulla (Bortigali, Iglesias, Osidda, San Teodoro): corrisponde all’appell. bulla «bolla» (vocabolo cancelleresco), che deriva dal lat. dei notai o dal corrispondente ital. (DILS); è documentato nel Condaghe di Bonarcado 90. Vedi Bulloni².

Bulleddu (Bitti, Olbia): è il dimunitivo masch. (indicante eventualm. la filiazione) del cognome Bulla (vedi). Vedi pure Buleddu.

Bullegas (Aritzo, Cabras, Carbonia, Macomer, Narcao, Nuxis, Oristano): probabilm. corrisponde al cognome spagn. Villegas, attestato, ad es., a Madrid e Barcellona.

Bulletta (prov. di Nùoro): 1) può corrispondere all’appell. bulletta «bolletta, ricevuta», che deriva dal corrispondente ital.; 2) può corrispondere all’appell. bulletta «bulletta, chiodino», che deriva dal corrispondente ital. (DILS) (vedi Bullitta); 3) può anche essere un cognome propriam. ital. con uguali significati.

Bulliri (Búlliri) (Marrubiu, Sanluri, Serramanna): forse potrebbe essere un adattamento sardo del cognome tedesco Müller. Vedi Mulliri.

Bullit(t)a (Carbonia, Desulo, Iglesias, Monserrato, Nùoro, Olbia, Selargius): corrisponde all’appell. bullitta «bulletta, chiodino», che deriva dal corrispondente ital. (DILS). Vedi Bulletta².

Bulloni (Bitti, Sassari, Siniscola, Tortolì, Villagrande Strisaili): 1) può essere un cognome propriam. ital. (col plur. di famiglia), corrispondente all’appell. bullone; 2) può essere l’accrescitivo campid. del cognome Bulla (vedi); 3) in subordine può corrispondere all’appell. bullone «pollone», che deriva dal corrispondente ital. (DILS); 4) ancora in subordine può corrispondere all’appell. bullone «bernoccolo» (Bitti), che probabilm. deriva dallo spagn. bollo «bernoccolo» (DILS) (vedi Buglione¹).

Buluggiu (Bulúggiu) (La Maddalena, Nùoro, Olbia, Oristano, Ozieri, Sassari, Selargius): può corrispondere all’appell. bul(l)uzu «rimestio, subbuglio, disordine», deverbale di bul(l)uzare «rimestare, mettere subbuglio o disordine», che probabilm. deriva dall’ital. bollire (GDLI II 435; DILS).

Bundone (Budoni, Nùoro, Olbia, Ollolai, Onanì): corrisponde all’appell. bundu, bundone «demonio, diavolo, spirito maligno, spiritello», che probabilm. deriva dal lat. immundus «immondo» (DILS).

Buratti (Cagliari): è un cognome propriam, ital. (col plur. di famiglia), corrispondente all’appell. buratto «individuo ciarliero», che è di origine incerta.

Burelli (Cagliari): è un cognome propriam. ital. (col plur. di famiglia), probabilm. variante dell’altro Borelli (ibidem; vedi).

Buresti (Ilbono): è un cognome propriam. ital. (col plur. di famiglia), il quale probabilm. corrisponde all’aggett. foresto «che vive nelle foreste, selvatico, rozzo» e anche «forestiero» (GDLI).

Burghesu (Cagliari, Macomer, Sassari): 1) può corrispondere all’appell. burghesu «borghese, cittadino» (opposto a rústicu «campagnolo»), che deriva dal corrispondente ital. (Stat. Sassar.; DILS); 2) può corrispondere all’etnico Burghesu «abitante o nativo di Burgos», villaggio del Gocèano (SS), oppure di uno degli abitati (burgu) situati ai piedi dei castelli di Ardara, Bosa, Oristano, Posada, ecc. (VSG 35).- Vedi Borghesu, Fulghesu; cfr. Brugu.

Burghittu (Baunei): 1) può corrispondere al diminutivo dell’appell. burgu «borgo, sobborgo» (DILS) (cfr. Brugu, Burghesu); 2) può essere l’adattamento sardo del cognome ital. Borghetto, diminutivo dell’altro cognome Borgo, Burgo (DCI 85).

Burgias (Búrgias): presenta il plur. di famiglia e può corrispondere all’appell. logud. (b)urza, úrgia «criniera di cavallo», «ciuffo di capelli lasciato crescere per nascondere la calvizie», il quale probabilm. è un relitto sardiano o nuragico semplicem. affine al lat. iuba (LISPR 136; DILS II 837). È documentato nel CDS II 45 per l’anno 1410. Vedi Urgias.

Burra (Orotelli): 1) può orrispondere all’appell. burra «intrico di cespugli», «covo del cinghiale» (Siniscola), «giaciglio della scrofa», «letto della partoriente», probabilm. relitto sardiano o nuragico da confrontare – non derivare – col lat. burra «stoffa di lana grossolana, saccone», «cosa grossolana» (di probabile origine etrusca; ESL 79); 2) può corrispondere all’appell. burra «borra, tosatura del panno, coperta di lana grossolana», che è regolarm. derivato dal lat. burra (DILS). È dunque probabile che il nostro vocabolo esistesse già in Sardegna, nella lingua sardiana o nuragica, prima che ve lo portassero i Romani (M.P., LISPR).– Vedi Burreddu.

Burrai (Burrái) (Bitti, Nùoro, Olbia, Orosei): è una variante supercorretta del cognome Urrai e pertanto significa anch’esso «(nativo di) Urray». Vedi Berrai².

Burranca (Assemini, Cagliari, Donori, Fluminimaggiore, Selargius): 1) potrebbe essere una variante del cognome Barranca e pertanto significare anch’esso «burrone, dirupo» (vedi); 2) in subordine potrebbe corrispondere all’appell. burrasca «burrasca», il quale deriva dal corrispondente ital. oppure dallo spagn. borrasca (DILS).

Burreddu (Alghero, Bono, Galtellì, Nule, Olbia, Sassari): è il diminutivo masch. (indicante eventualm. la filiazione) dei cognomi Burra oppure Burru (vedi). Cfr. Burroni4.

Burresu (Zanda Burresu, Desulo): probabilm. è una variante del cognome Forresu (vedi).

Burroni (Porto Torres): 1) può essere un cognome propriam. ital. (col plur. di famiglia), corrispondente all’appell. burrone; 2) può corrispondere all’appell. campid. burroni «sgorbio, cancellatura», che deriva dallo spagn. borrón (DILS); 3) può corrispondere all’appell. campid. burroni «nodo nel filo, brocco, bioccolo», che deriva dal catal. borró (DILS); 4) può essere l’accrescitivo dei cognomi Burra oppure Burru (vedi; cfr. Burreddu).

Burru (prov. di Nùoro): corrisponde all’appell. burru «speciale gioco di carte», che deriva dal catal.-spagn. burro (DILS). Vedi Burreddu.

Burruni (Alghero, S. Maria La Palma, Sassari): 1) può essere una variante ipercorretta del cognome Burroni (vedi); 2) può essere una errata lettura e trascrizione del cognome Budruni (vedi).

Burtes (Cagliari): presenta il plur. di famiglia e corrisponde all’appell. (b)urte «frittellina rigonfia, talvolta ripiena di ricotta dolcificata o di sapa» e «gonfiore», che probabilm. deriva dal lat. puls, pultis «farinata, polenta, minestra» (DILS). Vedi Urtes.

Burzu (Burtzu) (Cagliari): corrisponde all’appell. burtzu «polso», che deriva dal lat. pulsus (DILS).

Busa (Cagliari, Oristano, S. Giusta, Sassari): corrisponde all’appell. femm. busa «ferretto per fare maglieria», che deriva dal sicil. busa (DILS; DEI 640).

Busacchi, Busachi (Posada): corrisponde al nome del villaggio di Busachi (prov. di Oristano; DILS II 569) e in origine indicava in origine la nascita di un individuo in quel sito.

Busala, Busalla (Assemini, Cagliari, Girasole, Jerzu, Nùoro, Seui): 1) probabilm. corrisponde al nome di un villaggio mediev. Gusalla, situato nel Logudoro, ma ormai scomparso, citato nel Condaghe di Trullas e in quello di Salvennor e corrispondente all’odierno topon. Busadda (Cargeghe) [vedi Usal(l)a]; 2) in subordine potrebbe anche essere un cognome propriam. ital. corrispondente al nome del paese di Busalla (prov. di Genova). In entrambi i casi in origine indicava in origine la nascita di un individuo in una di quelle due località.

Buscaglione (Cagliari): è un cognome propriam. ital., corrispondente all’accrescitivo dell’appell. boscaglia e col probabile significato di «selvaticone».

Buscarinu (Arzachena, Nulvi, Sassari): è l’adattamento sardo dei cognome ital. Buscarino,-i esistente come tale anche in Sardegna (a Sassari e Cagliari), il quale deriva dall’appell. bosco, col significato di «boscaiolo» (DCI 85).

Busceddu, Buscieddu (Castelsardo, Porto Torres, Tempio, Tergu): corrisponde all’appell. busceddu «borsellino», diminutivo di búscia, bussa «borsa», che deriva dal lat. bursa (DILS). Vedi Buseddu², Busieddu², Bussa.

Buscemi (Cagliari): è un cognome propriam. ital. corrispondente al nome del paese di Buscemi (prov. di Siracusa) e indicante in origine la nascita di un individuo in quel sito.

Per acquistare questo volume nel nuovo formato cartaceo o nella versione E-Book clicca sulla coperta.

 

Advertisements

Chiudiamo Wikipedia. Non si lucra scaltramente sull’impegno di intelletto!