Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Un omaggio a Luigi Di Maio in visita a Orgosolo – “Cantu pro Gramsci” di Peppino Marotto

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Nota editoriale: la poesia di Peppino Marotto, la sua foto, la traduzione, sono tratte dal bellissimo sito del caro amico giornalista Luigi Ladu che ne profitto per salutare dato che non lo sento da un po’.

Rina Brundu

Cantu pro Gramsci
de Peppino Marotto
De sa conca leonina
éssid’è su pensamentu
in tottu su firmamentu
che una lughe Divina.

L’hana fattu cundennare
a vintannos, innocente
pro l’impedire a sa mente
de poder funzionare.

Su tribunale ispeciale
credia de la virmare
de iscrier a pensare
cussa mente geniale.

Che l’hana postu in sepoltura
ma sos suos quadernos
han’a durare in eternos
pro cantu su mundu dura.

Su pensamentu profundu
had esaminadu tottu
in tantas limbas tradottu
zirand’ès tottu su mundu.

Tottu sas mentes umanas
las terene istudiare
pro las fagher camminare
sas bideas gramscianas.

Canto per Gramsci

Dalla testa leonina
è partito il pensiero
in tutto il firmamento
è come una luce divina.

Lo hanno fatto condannare
a vent’anni, innocente
per impedire alla mente
di poter funzionare.

Il tribunale speciale
si credeva di fermare
di scrivere e di pensare
a quella mente geniale.

L’hanno messo in sepoltura
ma i suoi quaderni
dureranno negli eterni
per quanto il mondo dura.

Il pensiero profondo
ha esaminato tutto
e tradotto in tante lingue
sta girando in tutto il mondo.

Tutte le menti umane
devono studiare
per farle camminare
le idee gramsciane.

Advertisements

Chiudiamo Wikipedia. Non si lucra scaltramente sull’impegno di intelletto!