Advertisements
Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8º. Breaking News

Il cammino dei perplessi (15) – L’Avatar Gentiloni in pressing a difesa della Boschi, Bersani tace e Cacciari nicchia. A Marzo non si vota, si difende l’onore delle istituzioni italiane.

ROSEBUD TV – Angelo Branduardi – Alla Fiera dell’Est

AFORISMI MEMORABILI E ZIBALDONE


Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

—————————-

No, niente appello! Qui non si tratta di riformare una sentenza, ma un costume. (…) Accetto la condanna come accetterei un pugno in faccia: non mi interessa dimostrare che mi è stata data ingiustamente.

Giovannino Guareschi (lo disse dopo la sentenza di condanna ricevuta per l’accusa di diffamazione mossagli da Alcide De Gasperi)

Diario dai giorni del golpe bianco (paperback) di Rina Brundu .

Per l’E-Book clicca qui.

Attenzione la versione definitiva di questi testi uscirà solo dopo le elezioni politiche


Il caso diffamatorio su Wikipedia 

————————————————————————–

  • Un popolo che elegge corrotti, impostori, ladri, traditori, non è vittima, è complice (George Orwell). Clicca qui per leggere tutto
  • —————————————————-

Rina Brundu

avatarLe ultime “perle” in ordine di tempo le abbiamo dovute ascoltare a “Otto e mezzo” (La7) di Lilli Gruber. Tra quelle cito l’attacco del giornalista del Corsera a Marco Travaglio, reo di avere fatto il suo mestiere e di avere sputtanato urbi et orbi, con la determinazione necessaria, i comportamenti politici poco esaltanti dell’ex ministro delle Riforme Maria Elena Boschi. Il fatto è che da un impiegato del Corriere renzista queste esternazioni ce le aspettiamo e in fondo non si tratta di nulla di nuovo, bisognerebbe solo evitare di guardare i programmi dove codesti signori si presentano così come evitare di acquistare quei loro giornaloni obsoleti dove compongono i loro esercizi retorici in onore del potentato di turno… ma l’atteggiamento quasi mediaticamente e politicamente “connivente” di Massimo Cacciari nei confronti del Caso Boschi non piace affatto, da lui ci si sarebbe aspettati molto di più del “prezioso” consiglio, peraltro sottinteso, al PD di non ricandidare la Boschi che non porterebbe più voti.

Poche ore prima era stato l’avatar renzista di Palazzo Chigi a spendere molte buone parole a difesa dell’ardita Maria Etruria e adesso manca solo il visto del Quirinale e di Papa Francesco, dopo si potrebbe procedere con la beatificazione.

Ormai non si hanno più parole per esprimere lo sdegno, il disgusto, il senso di avversione che si prova dentro contro uno status-quo politico e mediatico nazionale così profondamente degradato e moralmente corrotto. Forse a questo punto della storia meglio sarebbe che un silenzio tonante (proprio come quello che ha fatto seguire all’ennesimo scandalo-Boschi la sinistra bersaniana and the likes) cadesse sugli infiniti scandali renzisti… nell’attesa del 4 marzo.

La speranza è che in quella data fatidica – mitica data di nascita di un grande artista italiano che forse adesso si sta rivoltando nella tomba nel vedere come è ridotta la democrazia nel suo Paese – gli italiani troveranno finalmente la forza necessaria per fare ciò che deve essere fatto pena un nostro fallimento epocale: riportare una parvenza di governo votato dal popolo in Italia e salvare la dignità delle nostre istituzioni infangate durante gli ultimi quattro anni più feroci, eticamente e politicamente censurabili, dalla fine della seconda guerra mondiale.

Rina Brundu

Advertisements

info@ipaziabooks.com

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Il cammino dei perplessi (15) – L’Avatar Gentiloni in pressing a difesa della Boschi, Bersani tace e Cacciari nicchia. A Marzo non si vota, si difende l’onore delle istituzioni italiane. — ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism – Onda Lu
  2. Il cammino dei perplessi (15) – L’Avatar Gentiloni in pressing a difesa della Boschi, Bersani tace e Cacciari nicchia. A Marzo non si vota, si difende l’onore delle istituzioni italiane. — ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism – Onda Lu

Comments are closed.