Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Se questo è un ex ministro che specula anche sul femminismo, fa finta di non capire, smentisce se stessa, minaccia querele a destra e a manca. Uno straordinario Marco Travaglio straccia la cocca di Renzi: “La signora Boschi ha mentito al popolo italiano e in Paese normale si dimetterebbe, oggi!”.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

boschi.jpgNon avevo mai visto in vita mia un programma in cui fosse invitata Maria Claretta Etruria Boschi, al secolo Maria Elena Boschi, la cocca di Renzi. Voglio precisarlo: non per mancanza di forza di spirito ma per debolezza di stomaco. Oggi però, complice la presenza di Marco Travaglio nel programma “Otto e mezzo” (La7) condotto da Lilli Gruber, ho fatto una eccezione…. E in dato modo ne è valsa la pena.

La Boschi si è infatti presentata in studio livida, rossa in viso, nervosa, invecchiata di una decina d’anni, alla stregua di una anziana zia sfiorita troppo presto: che sia questo il pegno che paghiamo quando vendiamo la nostra anima al diavolo in cambio di un po’ di notorietà, di qualche soldo statale e di velleità professionali che non ci appartengono, che non potranno mai essere nostre non importa il deus ex machina politico che ci protegge? Tutto può essere. Certo è che questo sembrerebbe essere ciò che è successo a Maria Elena Boschi, già ministro del governo italiano più vergognoso di sempre e già collega preferita del Premier italiano che più di ogni altro ci ha fatto vergognare della nostra appartenenza nazionale (e no, non sto parlando di Mussolini!).

La trasmissione di oggi, laddove una Boschi anche esteticamente brutta ha fatto e detto di tutto e di più (tra le altre cose ha minacciato Travaglio e Di Maio di querela, ha smentito più volte se stessa, ha strumentalizzato il femminismo, ha fatto finta di non capire o forse non capiva davvero, and so and so forth), ha insomma avuto il merito di distruggere per sempre anche il pseudo-mito della stessa signora creato dai giornali di regime che chissà per quale ragione ne sostengono l’idioletto e il personaggio. Così triste e avvilente per il nostro onore nazionale è stato il suo intervento televisivo dalla Gruber che a questo punto ci si domanda solo una cosa: con che coraggio il PD, chi vota PD, sostiene il PD, ha votato per il duce che ha proposto come suoi ministri questi personaggi?

Signor Renzi, si vergogni… io di sicuro come cittadina italiana mi vergogno di lei! E un grazie a Marco Travaglio.. fino a quando avremo in Italia giornalisti come lui potremo ancora cullare speranza… nonostante tutto!

Rina Brundu

Advertisements

Natale 2018 – Regala i nostri libri!