Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Diario dai Vespri Siciliani 2017 (2) – L’obiettivo è il 9,9%, perché allora Gentiloni, Orlando, Franceschini e Minniti…

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER


Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

—————————-

No, niente appello! Qui non si tratta di riformare una sentenza, ma un costume. (…) Accetto la condanna come accetterei un pugno in faccia: non mi interessa dimostrare che mi è stata data ingiustamente.

Giovannino Guareschi (lo disse dopo la sentenza di condanna ricevuta per l’accusa di diffamazione mossagli da Alcide De Gasperi)

—————————-

Diario dai giorni del golpe bianco (paperback) di Rina Brundu .

Per l’E-Book clicca qui.

PERLE DI ROSEBUD – IL TEOREMA RENZI-TAVECCHIO-VENTURA

Resistere, resistere, amico mio, con un popolo di pecore la vittoria del lupo non potrà che essere questione di tempo.

(Clicca qui per leggere tutto l’articolo)

Rina Brundu

fantasy-2890925_960_720Domenica 5 Novembre, h 02:00 ora locale, notte

Continua dal primo post…

Lo scrive “Dagospia” a catenaccio di un articolo a firma Fabio Martini ripreso da “La Stampa”: “RENZI NEL MIRINO – SE IL PD SCENDE SOTTO IL 10 PER CENTO IN SICILIA E A OSTIA E’ PRONTA LA GARA A QUATTRO PER SOSTITUIRLO: GENTILONI, ORLANDO, FRANCESCHINI E MINNITI – CON DELRIO PRONTO A ESSERE USATO COME PUNTO DI MEDIAZIONE TRA LE CORRENTI”.

Personalmente non do’ credito al PDR (l’attuale nome proprio del PD), di un 8% a livello nazionale, sebbene faccia fatica a pensare che in un paese come il nostro possano vivere 8 coglioni politici su cento persone che per un qualsiasi motivo non siano ancora riusciti a guardare il renzismo in faccia, ma leggere queste notizie sui prossimi redde-rationem interni non procura comunque alcuna soddisfazione. Dunque Gentiloni, Orlando, Franceschini e Minniti vorrebbero fare le scarpe al capetto politico che hanno incensato, mai contraddetto, e seguito docilmente per tre anni in tutte le sue smargiassate più grandi?

Dunque codesti signori pensano che basterà detronizzare il leader, magari trovare qualche partitucolo che faccia loro sponda, poi creare una sorta di pseudo-alleanza farlocca in vista delle prossime politiche perché tutto venga dimenticato? Fa davvero impressione come dei personaggi circondati da uno staff profumatamente pagato per raccontare loro le cose come stanno, non si siano ancora accorti che la loro carriera politica l’hanno bruciata nel momento stesso in cui hanno deciso di andare fino in fondo con le oscenità politiche che quel signore mai chiamato da nessun italiano ad esercitare il suo mandato governativo, tirava dal suo cilindro un giorno sì e l’altro pure. Impressiona soprattutto il fatto che non abbiano ancora capito come il renzismo, con le sue infinite nefandezze, sarà giocoforza considerato una pietra politica miliare nella storia della nostra nazione, perché dopo il governo Renzi 1 nulla potrà essere come prima. Se c’è qualcosa di buono che questa abominevole “cultura” politica ha portato con sé, è la coscienza viva di quanto fragile fosse il nostro tessuto democratico, quanto permeabile davanti alle mire sguaiate di un qualsiasi ras più scaltro di altri, e quindi quanto sia necessario lavorare affinché ciò che è stato non sia mai più.

Ma i signori Gentiloni, Orlando, Franceschini, Minniti sembrerebbero pensarla diversamente: chapeau! Contenti loro… Per tutto gli altri se è vero che per il momento l’obiettivo è il 9,9% al PD in Sicilia per mandare a casa il ducetto senza biglietto di ritorno, è pure indubbio che la prossima primavera non arriverà mai troppo presto per mandare a casa anche il resto della sua corte di nani e ballerine. Solo allora infatti una intera nazione potrà coltivare speranza di ricominciare a respirare… pulito!

Continua…

Rina Brundu

Advertisements

info@ipaziabooks.com

%d bloggers like this: