Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Rosebud unidirezionale? Sulla deriva politica

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER


Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

—————————-

No, niente appello! Qui non si tratta di riformare una sentenza, ma un costume. (…) Accetto la condanna come accetterei un pugno in faccia: non mi interessa dimostrare che mi è stata data ingiustamente.

Giovannino Guareschi (lo disse dopo la sentenza di condanna ricevuta per l’accusa di diffamazione mossagli da Alcide De Gasperi)

—————————-

Diario dai giorni del golpe bianco (paperback) di Rina Brundu .

Per l’E-Book clicca qui.

PERLE DI ROSEBUD – IL TEOREMA RENZI-TAVECCHIO-VENTURA

Resistere, resistere, amico mio, con un popolo di pecore la vittoria del lupo non potrà che essere questione di tempo.

(Clicca qui per leggere tutto l’articolo)

woman-2343190_960_720Certo, è vero che il sito non è mai andato così bene, che non è mai stato così bello, ma questo dipende secondo me dal fatto che finalmente ha una sua identità e una sua linea. Raggiungere questo risultato non è stato facile, lo dico soprattutto per qualsiasi blogger decida di compiere lo stesso viaggio: pensateci bene perché sarà molto difficile riuscirci e vi stupirebbe scoprire quanti, là fuori, siano pronti a mettervi il bastone tra le ruote, in tutti i modi.

Tuttavia mi preme precisare che non è perché la linea “politica” porta bene che si prosegue su quella linea. Diventare un sito principalmente dedicato alla “politica” per Rosebud è stato un processo naturale, si è trattato insomma di giungere a un porto d’approdo che forse era inevitabilmente segnato. Non ho mai nascosto che per quanto mi riguarda non si può essere scrittori, o autori, o opinionisti, o testimoni del proprio tempo senzo un chiaro impegno politico e civile, senza la capacità di raccontarsi e di esporsi pubblicamente, perché altrimenti si è solamente scribacchini, non importa la capacità retorica raggiunta o lo scranno occupato… anche dentro le redazioni trendy.

Ma c’è un in più da non trascurarsi. In realtà Rosebud non avrebbe intrapreso questa sua “deriva politica” (ho notato che quasi tutti gli ultimi post sono di questa natura e probabilmente continuerà ad essere così fino al prossimo marzo), se non fosse stato necessario, ovvero se dal luglio 2014 non avessimo compreso che la nostra nazione stava vivendo un momento di eccezionale emergenza informazionale e democratica come non si era mai visto nell’Italia repubblicana. Non capire questo status-quo costituisce già di per sé un male e un limite intellettuale non indifferente, ma capirlo e fare finta che non sia così sarebbe anche peggio.

Ne deriva che da oggi fino alle prossime elezioni siciliane ma soprattutto fino alle prossime elezioni politiche marzoline, e oltre se quell’appuntamento non dovesse concidere con l’auspicata fine del renzismo, Rosebud continuerà con questo impegno. Continuerà con articoli politici di diversa natura, con post satirici, con meri aforismi di denuncia, con momenti svagati dedicati, ma farà di tutto per combattere questa battaglia. Una battaglia che non è solo una battaglia politica, ma che è soprattutto una battaglia di civiltà, una battaglia a difesa della democrazia e delle istituzioni democratiche, finanche a difesa della nostra dignità nazionale, nonché una battaglia che a lungo andare, e forse già da ora, dice tutto di noi. E io, onestamente, preferirei fossero questi momenti a raccontarmi e queste mie posizioni: ognuno infatti sceglie di suo da cosa vuole essere raccontato!

Rina Brundu

Advertisements

info@ipaziabooks.com

%d bloggers like this: