Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Rai – Il disastro nel disastro (30) – Sulla più “innovativa azienda culturale d’Europa”. E sulle visite della Guardia di Finanza. Ma i libri della scrittrice Maggioni tra il 2015 e il 2016 sono almeno quattro… E quanti editori!

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

maggioni2“La RAI? Da marzo vogliamo fare della RAI la

più innovativa azienda culturale d’Europa.

A proposito, complimenti a Carlo Conti!”.

Matteo Renzi, 14 Febbraio 2015*

 

maggionilib4Infine il risultato si è visto! La “più innovativa azienda culturale d’Europa” costruita da Matteo Renzi ha finanche ricevuto la visita della Guardia di Finanza. No, non per congratularsi, ma per verificare, sembrerebbe, le spese della Maggioni in relazione alla presentazione del suo libro sull’Isis. Secondo Il Fatto Quotidiano il libro in questione sarebbe quello pubblicato con Laterza nel 2015, e quindi immagino il testo titolato “Terrore mediatico”. Detto questo sembrerebbe però che la carica di Presidente della Rai ispiri la scrittura e lasci il tempo per scrivere. Di fatto nel periodo 2015-2016 su Amazon risultano almeno 4 libri prodotti da questa autrice e in particolare: “Terrore mediatico” (Laterza, 2015), “Twitter e Jihad. La comunicazione dell’Isis” (con Paolo Magri, Epoké, 2015), “Il marketing del terrore” (Mondadori, 2016), “La fine della verità” (Longanesi, 2016).

maggionilib1Curioso anche come gli editori più disparati sembrino fare la fila per accaparrarsi questi capolavori, che peraltro sembrano non vendere molto, finanche mancare di capacità divulgativa come scrive questa lettrice di “Twitter e Jidad. La comunicazione dell’Isis”. L’unica peraltro.

recensione

maggionilib3Leggo su “Dagospia” che secondo la Maggioni, intervistata in merito a questa faccenda da “Repubblica”: “«Stiamo parlando di un libro che parte da un’ iniziativa fatta come direttore di RaiNews e che ho presentato anche su sollecitazione della stessa Rai, come sempre avviene”. Caspita! Dunque è così che la Rai spende i nostri soldi? Sollecitando libri di cui si potrebbe fare a meno da Tizio e da Caio? E dato che i libri sembrerebbero moltiplicarsi (perché immagino che ciò che la Rai chiede alla giornalista Maggioni lo chiederà anche agli altri giornalisti), e il giro degli editori sembrerebbe importante, non è che la Guardia di Finanza dovrà fare qualche altra visita per verificare queste dinamiche?

maggionilib2Confesso, che il dubbio che sia così mi assilla, ma ai posteri l’ardua sentenza! Sic!

Rina Brundu

 

 

 

 

 

 

*Tratto da “Diario dai giorni del golpe bianco”, un testo che ha ricevuto qualche censura in più e nessun finanziamento pubblico, ma che francamente qualcosa di diverso da ciò che racconta la Maggioni lo dice, vedi il memorabile “aforisma” di cui all’incipit del post! Sic!

Advertisements

Regala i noltri libri a Natale. Acquistali qui, risparmia!