Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Dal Caso Consip al Caso Visco all’infame Rosatellum – Sull’importanza delle elezioni siciliane per la definitiva sconfitta del renzismo. Sulla Civile Alleanza.

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER


Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

—————————-

No, niente appello! Qui non si tratta di riformare una sentenza, ma un costume. (…) Accetto la condanna come accetterei un pugno in faccia: non mi interessa dimostrare che mi è stata data ingiustamente.

Giovannino Guareschi (lo disse dopo la sentenza di condanna ricevuta per l’accusa di diffamazione mossagli da Alcide De Gasperi)

—————————-

Diario dai giorni del golpe bianco (paperback) di Rina Brundu .

Per l’E-Book clicca qui.

PERLE DI ROSEBUD – IL TEOREMA RENZI-TAVECCHIO-VENTURA

Resistere, resistere, amico mio, con un popolo di pecore la vittoria del lupo non potrà che essere questione di tempo.

(Clicca qui per leggere tutto l’articolo)

Rina Brundu

Image5Benedetto il Caso Weinstein! Di più: ci vorrebbe un Caso Weinstein al giorno per nascondere al meglio e fare cadere nel dimenticatoio i veri scandali nostrani. Dal Caso Consip, al Caso Visco, alla fiducia governativa sull’infame Rosatellum, impressiona l’emergenza democratica e informazionale che interessa l’Italia in questo periodo, un altro periodo da dimenticare, regalo della peggior classe dirigente partorita dalla nostra nazione dopo l’età fascista.

Non nascondo che la mia speranza per le incombenti elezioni regionali siciliane sia una limpida vittoria del candidato grillino. Questo è importante sotto infiniti punti di vista, soprattutto perché è l’unica opzione che possa regalarci una qualche speranza di cambiamento. Vero è però che per quanto mi riguarda non è tanto importante chi sarà il vincitore quanto piuttosto che questo ennesimo appuntamento elettorale possa marcare la definitiva sconfitta sul territorio del renzismo e delle sue trame infestanti, politicamente malate e deteriori.

Fino a quando la nostra nazione non riuscirà ad avere lo scatto d’orgoglio necessario a liberarsi di questo cancro, non si potrà andare da nessuna parte, non ci potrà essere alcuna speranza di un diverso futuro, non cambierà mai nulla. Leggo che MDP si sarebbe accodata al M5S in questa battaglia di civiltà contro il Rosatellum. Domanda: perché Bersani e i suoi non la smettono una volta per tutte con le giravolte intorno al PDR (non li conoscono i boiardi renzisti? Stanno aspettando forse il miracolo?) e pensano a un qualche accordo post-elezioni politiche con il movimento di Grillo? Anche a destra Salvini e la Meloni dovrebbero considerare questa opzione, ovvero una alleanza con i grillini, perché a dispetto di ciò che viene propinato ogni santo giorno ad altoparlanti uniti (e, nel caso Rai, con i nostri soldi), esiste un’alternativa possibile all’insultante balena bianca made in Renzi-Verdini-Boschi, ed è una sorta di Civile Alleanza tesa a liberare il nostro paese dai tentacoli pericolosissimi che lo infestano.

Un altro conforto che ci daranno le elezioni in Sicilia, sarà la definitiva conferma di quell’8-10% che si potrebbe attribuire oggidì al PDR nel paese; di fatto quei sondaggi che lo danno al 26% non sono solo un insulto a una intera nazione che meno di un anno fa ha dato un suo parere tonante sul renzismo, ma sono prima di tutto un insulto alla nostra intelligenza.

Rina Brundu

Advertisements

info@ipaziabooks.com

%d bloggers like this: