Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Rai il disastro nel disastro (29) – Il caso Fazio – Di Maio. E sulla generazione Chromcast.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

di maio fazio

Tra una tetta, un culo e  un cazzo, si apprende da Dagospia che Luigi Di Maio avrebbe chiesto di partecipare a una delle trasmissioni di Fazio in Rai, e che quest’ultimo, in stile probo deus ex-machina, avrebbe risposto qualcosa tipo: vediamo, ma dovete smetterla di parlare male di me!

Dovendo scegliere quale di queste due possibili notizie sia più grave, direi che è quella di un Di Maio che avrebbe elemosinato una partecipazione in quella RAI renzista peggiore di sempre: da quando in qua il Movimento si è affida a queste pagliacciate d’antan per fare sentire la sua voce? Non poteva scegliere, Di Maio, di andare da Floris, da Paragone, o comunque in una trasmissione di serio approfondimento giornalistico? Ben inteso, Di Maio non sta elemosinando nulla dato che la Rai purtroppo la pagano tutti, come lo stipendio di Fazio, ma perché abbassarsi a una simile inutilità? Cosa intende fare Di Maio? Diventare uno dei famosi amici degli amici faziani? Rimediare una marchetta pubblica? Francamente questa notizia mi ha davvero stupito e non capisco perché Grillo non intervenga.

Sul Fazio che invece farebbe ricatti televisivi con i nostri soldi per ricevere qualche parola buona dai grillini, non si commenta, a tutto c’è un limite. Speriamo, soprattutto, che si sia in presenza di abusata fake news.

Magari non si usa in Italia, ma garantisco che tutte le persone che quando si siedono in poltrona vogliono vedere qualcosa di valido, un bel film, un ottimo documentario, possono acquistare un chromcast, ovvero un gizmo che permette di vedere al meglio in tv i film e i programmi presenti su You Tube. Per quanto mi riguarda da anni ormai il mio palinsesto è fatto usando i dvd, qualche raro programma selezionato, e naturalmente il Chromcast, con tutto il rispetto il programma di Fazio non è nel mio orizzonte neppure alla distanza.

Ma, ripeto, la mossa più grave appare essere quella di Di Maio. Se la tentazione di macronizzarsi, o peggio, di renzizzarsi, fosse la strategia operativa per arrivare al governo, questo paese dovrà dire per forza addio ad ogni speranza. Di Maio per favore non andare da Fazio, non serve!

Rina Brundu

Advertisements