PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 10. Breaking News

Boiate (televisive) del millennio (29) – Gruber, Richetti e Cacciari a “Otto e mezzo”, prove di dialogo schizzato “En attendant” il Godot renzista.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

Gruber (dopo avere tolto la parola al renzista Richetti): Si fermi lì, Richetti, che ora interpello Matteo Cacciari…

Cacciari (dopo avere riso per il lapsus freudiano della conduttrice mai di parte): Che adesso Renzi tenti di fare il Macron….

Richetti (poco dopo a Cacciari): Oggi rivendico con forza il fatto che c’era un Paese prima delle riforme e adesso ce n’è un altro… (….)…. Ragazzi, stiamo salvando insieme l’Italia… ma qualcosa la stiamo sbagliando..,

Serie1 “Tutto vero e non si sono visti fiaschi di vino durante il programma, neppure vicino al Cacciari che da neo-renzista adesso “apprezzerebbe” il Renzi decisionista: pazzesco! E si è pure detto sicuro che la sinistra non perderà alle prossime politiche!”.

Serie 2 “Senza Parole. E poi si “sorprendono alle elezioni: nessuno che abbia ancora il coraggio di dare al capo il definitivo calcio in culo! Meglio mandare a puttane un intero Paese! Sic!”.

schiaffo-a-renzi